Seguici su
Leader 4 giugno, 2019 @ 9:41

Jay-Z è diventato il primo rapper miliardario

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
La fortuna di Jay-Z ammonta a un miliardo di dollari secondo le stime di Forbes. (Photo by Brian Ach/Getty Images for Something in the Water)

di Zack O’Malley Greenburg

Nove anni fa, due insoliti commensali si sedettero all’Hollywood Diner di Omaha, nel Nebraska. Uno, Warren Buffett, era un habituè. L’altro, Jay-Z, non lo era. Il miliardario e il rapper ordinarono frullati alla fragola e chiacchierarono amabilmente, continuando la conversazione negli uffici della Berkshire Hathaway di Buffett.

Buffett, all’epoca ottantenne, se ne andò colpito dall’artista di 40 anni più giovane di lui: “Jay sta insegnando in un’aula molto più grande di quanto non abbia mai insegnato io. Per un giovane che cresce, è il ragazzo giusto da cui imparare”. Questo momento, che è stato originariamente catturato nella nostra Forbes 400 del 2010, ha chiarito che Jay-Z aveva già in progetto di avere una fortuna a dieci cifre. “L’hip-hop fin dall’inizio è sempre stato ambizioso”, ha affermato.

Meno di un decennio dopo, è chiaro che Jay-Z ha accumulato una fortuna che totalizza (in modo conservativo) $ 1 miliardo, rendendolo uno tra i pochi miliardari del mondo dello spettacolo e il primo artista hip-hop a farlo. Gli investimenti di Jay-Z sono in costante crescita e comprendono liquori, arte, immobili (case a Los Angeles, Hamptons, Tribeca) e partecipazioni in società come Uber.

Il suo viaggio è ancora più impressionante considerando i suoi inizi: i famigerati progetti immobiliari di Brooklyn di Marcy. Prima di diventare un musicista era uno spacciatore di droga, poi ha creato la sua etichetta, Roc-A-Fella Records, fino al suo debutto nel 1996, Reasonable Doubt. Da allora ha accumulato 14 album finiti al numero uno delle classifiche, 22 premi Grammy e oltre $ 500 milioni di guadagni in un decennio.

Fondamentalmente, si è reso conto che avrebbe dovuto costruire i propri marchi piuttosto che promuovere quello di qualcun altro: la linea di abbigliamento Rocawear, creata nel 1999 (venduta per 204 milioni di dollari a Iconix nel 2007); D’Ussé, un cognac di cui è co-proprietario con Bacardi; e Tidal, un servizio di streaming musicale.

Kasseem “Swizz Beatz” Dean, il superproduttore dietro alcuni dei più grandi successi di Jay-Z (“On To The Next One”, Beyoncé “Upgrade U”), guarda a Jay-Z come a un modello a cui gli altri possono guardare: “È più grande dell’hip- hop … è il progetto per la nostra cultura. Un ragazzo che assomiglia a noi, suona come noi, ci ama, ha fatto qualcosa che abbiamo sempre sentito sopra di noi”.

“Se è un miliardario adesso, immagina cosa sta per diventare”, dice Swizz Beatz. “Perché ha appena iniziato.”

Quanto vale Jay-Z?

Per calcolare il suo patrimonio netto, abbiamo esaminato la partecipazione dell’artista in società come lo champagne Armand de Brignac (possiede il 100% di Armand de Brignac e ha una proprietà parziale delle altre società) applicando il nostro consueto sconto alle aziende private.  Poi abbiamo sommato il suo reddito, sottraendo un importo per tenere conto di uno stile di vita da superstar. Abbiamo controllato i nostri numeri con un elenco di esperti esterni per garantire che queste stime fossero corrette e prudenti. Risultato: Jay-Z è davvero un business.

Armand de Brignac

$ 310 milioni

Jay-Z ha usato la sua musica per spillare le bottiglie d’oro da $ 300 dello champagne “Ace of Spades” da quando ha lanciato il marchio con il video del 2006 “Show Me What You Got”.

Contanti e investimenti

$ 220 milioni

Un vasto portafoglio di investimenti include una partecipazione in Uber del valore stimato di $ 70 milioni.

D’Ussé

$ 100 milioni

Il cognac di Jay-Z, una joint venture con il gigante delle bevande Bacardi, è cresciuto quasi dell’80% all’anno. “Jay-Z entra in simbiosi con i consumatori attirati da uno stile di vita ultra-premium”, afferma Eric Schmidt, direttore di Alcohol Research di Beverage Marketing Corp.

Tidal

$ 100 milioni

Nel 2015, Jay-Z ha presentato un’offerta per l’acquisto della società madre del servizio di streaming scandinavo per 60 milioni di dollari. Ha rilanciato Tidal quell’anno con un gruppo di investitori famosi tra cui sua moglie Beyoncé e altre star della musica, da Kanye West a Calvin Harris.

Roc Nation

$ 75 milioni

Questa grande società di intrattenimento è nata oltre un decennio fa come parte di una joint venture con il gigante dei concerti Live Nation. Roc Nation rappresenta alcune delle migliori star dell’intrattenimento attraverso la sua agenzia sportiva (Kevin Durant, Todd Gurley), così come con la sua etichetta discografica e le divisioni di gestione artistica (Rihanna, J. Cole).

Catalogo musicale

$ 75 milioni

Prima dell’inizio della sua carriera come capo dei Def Jam nel 2004, Jay-Z ha negoziato sui suoi diritti di pubblicazione. Mossa saggia: le sue hit ora registrano quasi 1 miliardo di stream all’anno.

Collezione d’arte

$ 70 milioni

Nella canzone “Picasso Baby”, Jay-Z si vantava di un “Basquiat nell’angolo della mia cucina”. Probabilmente non stava scherzando: per oltre un decennio ha raccolto capolavori come la “Mecca” di Basquiat, acquistata nel 2013 per $ 4,5 milioni.

Immobiliare

$ 50 milioni

Dopo aver dato il benvenuto ai loro gemelli nel 2017, Jay-Z e Beyoncé hanno comprato un paio di case: una villa da 26 milioni di dollari a East Hampton e una proprietà da 58 milioni di dollari a Bel Air. Jay-Z possiede anche un attico Tribeca, preso per $ 6,85 milioni nel 2004.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!