Quattro vini rosé di cantine blasonate da degustare in estate

Pagina 2 di 5

PASQUA/Il lusso in bottiglia

Per l’azienda di Verona, i rosati sono “the next big thing”, con una significativa crescita delle etichette luxury di queso uvaggio, in particolare negli Usa e Regno Unito. Da qui al successo dell’ultimo Y by 11 Minutes – Rosé Trevenezie, il passo è breve. Vinificato 2020, Y nasce dall’unione di due vitigni autoctoni, la Corvina e il Trebbiano di Lugana, e un vitigno internazionale, il Carmenère. Risultato: un rosé che esprime complessità e freschezza, struttura e delicatezza, note fruttate e cremosità al palato, con sentori di vaniglia e aromi di tostaturaresi evidenti dalla fermentazione alcolica in legno, tipici di un vino rosato evoluto. Ottimo accompagnamento per primi piatti, carni bianche, formaggi.