Seguici su
Style 18 Novembre, 2019 @ 10:00

Accessori moda e beauty per lui e per lei da regalare questo Natale

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda, viaggi, arte e nuove tendenze.Leggi di più dell'autore
chiudi
Alcuni prodotti inseriti nella gallery

Sono passati pochi mesi dalla fine dell’estate ed è già tempo di pensare alle vacanze natalizie. E questo significa solo una cosa: trovare il giusto regalo per la festa più attesa dell’anno. Noi di forbes.it abbiamo selezionato capi, accessori e proposte beauty per accontentare sia il pubblico femminile sia quello maschile.

Partiamo dal primo, che si tratti di un mini abito in velluto rosso per le cene con gli amici, di un cappotto dalle linee classiche ma capo sempre evergreen per la stagione fredda, di un paio di stivaletti casual in pelle…troverete in questa gallery idee sfiziose da regalare alla vostra migliore amica o ancora meglio, a voi stesse. Non solo abbigliamento però, perché quest’anno più che mai sarà il beauty, con le sue nuove proposte di brand italiani e internazionali, a fare la differenza.

Per lui, classico contemporaneo. Come l’orologio sport tech da portare da mattino a sera, il blouson in pelle e shearling per riscaldare le serate più fredde (magari andando in moto) o gli occhiali da sole doppio ponte con lenti colorate, sempre molto cool anche in città. I colori sono quelli della terra: marrone bruciato, beige, color cammello. Con qualche incursione più vivace per accessori indispensabili come il trolley ultraleggero in alluminio o l’altoparlante bluetooth wireless.

Style 31 Maggio, 2019 @ 10:00

Tendenze moda primavera estate 2019: 5 capsule collection da indossare

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda, viaggi, arte e nuove tendenze.Leggi di più dell'autore
chiudi
valigia persona strada
Yuja Wang per Rimowa

La bella stagione è ormai alle porte, e anche per questa primavera-estate 2019 sono tantissime le collaborazioni creative nell’ ambito moda. Noi di forbes.it abbiamo selezionato 4 capsule collection per rimanere al passo con le nuove tendenze di stagione.

Chanel – Pharrell Williams
Si tratta della prima capsule collection nella storia di Chanel. Che ha scelto Pharrell Williams, da tempo abituato a co-lab in salsa fashion (l’ultima con Adidas per una serie di sneakers). Per la maison parigina il cantante e discografico statunitense veste di nuovo i panni di fashion designer per realizzare una collezione di abbigliamento, accessori, calzature sportive, gioielli cinture, cappelli e occhiali da sole, intreccio tra streetwear, couture e stile gender fluid. Il tutto in una palette cromatica iper colorata effetto rainbow. Che si tratti del primo passo della casa di moda verso il menswear?

Sergio Rossi – Marta Ferri
Si chiama sr Addiction e vedrà una serie di collaborazioni volte a raccontare l’heritage del brand di calzature Made in Italy grazie alla creatività di diversi designer. A battezzare il progetto di Sergio Rossi è Marta Ferri, designer milanese con una forte passione per il tessile, che ha realizzato per il marchio una capsule collection di scarpe estive tra mules, slippers ed espadrillas “vestiste” con velluti e raffia. La collezione è stata presentata ieri a Milano e sarà disponibile presso i flagship stores Sergio Rossi di Milano e Roma e online.

scarpe rosa
(sergiorossi.com)

Asics – Vivienne Westwood
La tendenza delle sneaker sportive è più in voga che mai, e ASICS e Vivienne Westwood lo sanno bene: due brand con una lunga storia, un DNA differente ma lo stesso amore per l’artigianalità. Che uniscono le loro forze per presentare una capsule di calzature, mix dello stile (il primo sportivo, il secondo british punk) delle due realtà. Esclusivamente negli store fisici e online Vivienne Westwood e ASICS.

valige grigio
(Courtesy Rimowa)

Rimowa – Kim Jones
Dopo il lancio della prima campagna in occasione del 120esimo anniversario del brand, RIMOWA guarda al futuro continuando il suo racconto con tre storie di forte impatto. L’ispirazione? Un viaggio senza fine. Con protagonisti la leggenda del basket LeBron James, il direttore artistico e fashion designer di Dior HommeKim Jones, la pianista prodigio Yuja Wang. Un progetto girato in 4 paesi da 3 registi diversi. Il film di LeBron James è diretto da Philippe Tempelman e racconta l’importanza di superare gli ostacoli per perseguire la grandezza. Il film di Kim Jones è diretto da Jonas e Julien e presenta un collage di scene urbane, girate dal Giappone all’India, che celebrano il modo in cui i luoghi che visitiamo si intrecciano con il nostro lavoro. Il film di Yuja Wang, infine, è diretto da Matt Baron e indaga su come lo stato di turbamento costante aiuti l’artista a concentrarsi sulla propria arte.

atleta tuta
(Courtesy Nike)

Nike – Virgil Abloh
In oltre 24 anni di carriera, Serena Williams si è rivelata una campionessa in molti ambiti, come madre, donna e atleta, abbattendo ogni tipo di ostacolo. Ed è proprio la sua personalità il punto di partenza per l’ispirazione della Cape Jacket che il designer Virgil Abloh ha realizzato in collaborazione con Nike. Curiosità: sul capo sono stampate le parole in francese “Madre, Campionessa, Regina, Dea”. Oltre alla giacca, Virgil e Nike hanno creato una T-shirt e un cappello abbinato, disponibili in edizione limitata dal 24 maggio online in Europa e Nord America, e acquistabili presso lo store Nike Champs-Elysees e al P75 a Parigi. “È bellissimo quando la moda diventa un veicolo per trasmettere un messaggio forte. Con Nike e Virgil, ho creato uno stile che vuole ispirare una nuova generazione di atleti in tutto il mondo”, ha detto Williams.

 

 

Style 20 Maggio, 2019 @ 4:01

Louis Vuitton, l’iconica tela Monogram diventa extralarge

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda, viaggi, arte e nuove tendenze.Leggi di più dell'autore
chiudi
persone borse volti
(Courtesy Louis Vuitton)
L’iconico Monogram di Louis Vuitton assume una nuova veste con Monogram Giant, una versione extra-large del logo LV, rivisitazione contemporanea dell’iconica tela della maison.
Gli esclusivi modelli della collezione si distinguono per la combinazione di due motivi diversi: il Monogram Giant e il Monogram Reverse. E anche in questo caso, sono i dettagli a fare la differenza. Come i pratici manici Toron e la lunga tracolla in vacchetta naturale o in pelle nera a contrasto, ad esempio.
La storia di Louis Vuitton, e del suo iconico logo è iconica quasi quanto il marchio parigino. Era il 1837 quando il sedicenne Louis Vuitton giunse a piedi fino a Parigi e iniziò a lavorare come apprendista di Monsieur Maréchal. All’epoca, i principali mezzi di trasporto erano le carrozze e i bagagli venivano maneggiati con scarsa delicatezza. L’immediato successo ottenuto dall’artigiano lo portò ad espandere la sua attività e ad inaugurare, nel 1859, il suo primo Atelier ad Asnières, a nord-est di Parigi.
Il motivo a monogramma LV compare per la prima volta nel 1896 ma è nell’era del jet set anni ’50 e ’60 che i bauli Louis Vuitton raggiungono la fama grazie a personaggi come l’attrice Anna Magnani che ne portò con sé un’intera schiera durante un viaggio a Parigi. Negli anni, la tela Monogram è diventata l’elemento distintivo di Vuitton, diventando oggetto di numerose interpretazioni di stilisti come Marc Jacobs, Virgil Abloh, Nicolas Ghesquière e Kim Jones.