Seguici su
Innovazione 25 Marzo, 2020 @ 1:01

Di quanto è aumentato il traffico su Whatsapp e Facebook nell’Italia dell’isolamento

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda, viaggi, arte e nuove tendenze.Leggi di più dell'autore
chiudi
shutterstock

Alla distanza sociale, che in questo momento ci impone di rimanere lontani almeno un metro gli uni dagli altri, le persone di tutto il mondo stanno rispondendo ricorrendo alla connessione virtuale. Un fenomeno che sta impattando in maniera significativa sul modo in cui vengono utilizzate le app di messaggistica e quelle di video call.

“Il Covid-19 ha sconvolto la vita di miliardi di persone in tutto il mondo. In risposta a questa emergenza, abbiamo supportato la comunità sanitaria globale a e abbiamo lavorato per fornire alle persone informazioni per aiutarle a rimanere al sicuro. Mano a mano che la pandemia si espande, molte più persone stanno usando le nostre app. Ci è stato chiesto di rispondere sul modo in cui questo sta influenzando i nostri servizi, quindi vogliamo pubblicare i seguenti dati”. A comunicarlo è Facebook, che ha deciso di condividere alcuni dati numerici relativi all’andamento delle sue applicazioni.

Nei paesi più colpiti dal virus, la messaggistica totale è aumentata di oltre il 50% nell’ultimo mese. Allo stesso modo, nei luoghi più colpiti dal virus, le chiamate vocali e video sono più che raddoppiate sia su Messenger sia su WhatsApp.

Per quanto riguarda l’Italia, in particolare, da quando la crisi è arrivata nel paese è stata registrato un incremento del 70% relativo al tempo trascorso sulle app citate.

E se le visualizzazioni live di Instagram e Facebook sono raddoppiate in una sola settimana, è da segnalare anche un aumento della messaggistica superiore al 50% laddove la durata delle chiamate di gruppo è aumentata di oltre il 1.000% nell’ultimo mese. Allo stesso tempo, il team del gruppo fa sapere di aver visto un indebolimento della sua attività pubblicitaria nei paesi che intraprendono azioni aggressive per ridurre la diffusione del virus. Intanto, Facebook Messenger ha comunicato il lancio di un programma per aiutare le Nazioni Unite e le organizzazioni sanitarie del governo a condividere tempestivamente le informazioni sul coronavirus con gli utenti di tutto il mondo, condividendo aggiornamenti sulla pandemia e rispondere alle domande più frequenti.