Seguici su
Forbes Responsibility 22 Luglio, 2019 @ 2:30

Le professioni del futuro: il CSR Manager

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
ragazzi a una conferenza
(Shutterstock)

La responsabilità sociale d’impresa, o corporate social responsibility (CSR), è al centro di un importante percorso evolutivo e di un vivace dibattito negli studi manageriali, la cui origine viene storicamente collocata intorno all’inizio degli anni ’50 prima negli Stati Uniti e, successivamente, in Europa.

Corporate Social Responsibility in Italia: cresce l’impegno delle imprese

L’importanza della CSR è in rapida crescita anche in Italia. A dimostrarlo i dati contenuti nell’VIII Rapporto sull’impegno sociale delle aziende in Italia dell’Osservatorio Socialis che ha analizzato 400 aziende italiane con più di 80 dipendenti. Secondo il report, nel 2017 si è registrato quasi un miliardo e mezzo di euro (1,412 mld) di investimenti in azioni di CSR da parte delle aziende italiane, con un aumento del 25% rispetto al dato del 2015 (1,122 mld): significativa la percentuale delle aziende che credono nella CSR, passata dal 44% circa nel 2001 all’85% nel 2017

CSR Manager: una figura sempre più importante

È ormai evidente come l’attività di un’impresa non possa più misurarsi solo attraverso il calcolo del valore economico, ma necessita di un’integrazione con gli aspetti ambientali e sociali.

A tal proposito si rende indispensabile all’interno della compagine aziendale la figura del CSR Manager, il quale con la sua formazione è in grado di aiutare aziende e organizzazioni a delineare processi produttivi etici e sostenibili. Considerevoli le opportunità e i benefici derivanti da tali attività: la CSR ha il potenziale per aumentare le prestazioni finanziarie, attirare nuovi clienti e investitori, coinvolgere i dipendenti, aumentare l’innovazione e offrire vantaggi commerciali competitivi e distintivi.

Executive Master Corporate Social Responsibility Milano by BlueAcademy

Per far fronte a questa richiesta del mercato, BlueAcademy, scuola di formazione del gruppo Blue Financial Communication dedicata al mondo dei professionisti e alla business community, con la media partnership di Forbes, ha organizzato un corso di specializzazione in CSR; si tratta di un Executive Master in Corporate Social Responsibility Management, che si svolge nei fine settimana, in modo da essere accessibile sia a neolaureati sia a junior manager che vogliano intraprendere questo percorso.

La CSR, o responsabilità sociale dell’impresa, è un tema di estrema attualità con cui le aziende devono confrontarsi perché i consumatori sono più attenti di una volta nel valutare l’etica degli affari. Il CSR manager è una delle professioni del futuro più interessanti, che sarà sempre più ricercata dal mercato: aiuta le imprese a realizzare pratiche, processi e prodotti etici, sostenibili e rispettosi dell’ambiente e a supervisionare lo sviluppo e l’attuazione degli obiettivi di responsabilità sociale”, afferma Daniele Tortoriello, responsabile Area Education di Blue Financial Communication. “Le buone prassi aziendali non si imparano semplicemente attraverso i libri di testo ma si ha la necessità di un confronto diretto con le aziende. Per questo motivo verranno coinvolte prestigiose aziende, che si sono distinte per le politiche di CSR adottate, attraverso la loro diretta testimonianza. L’Executive Master ha quindi un taglio pratico in cui la descrizione di case history occupa un ruolo fondamentale nel programma didattico.

Il corso è riservato solo a venti partecipanti e ai primi cinque iscritti verrà garantito uno stage di 3 mesi; a uno dei primi cinque iscritti verrà inoltre offerta una borsa di studio a copertura totale del costo di iscrizione.

Per maggiori informazioni è possibile consultare la scheda dell’Executive Master in Corporate & Social Responsibility Management sul sito di BlueAcademy.