Seguici su
Classifiche 27 Ottobre, 2019 @ 3:33

Cambia il più ricco d’Italia: Del Vecchio scavalca Ferrero

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
Da sinistra: Giovanni Ferrero, Leonardo Del Vecchio, Giorgio Armani. (ForbesITALIA)

E’ tempo di ribaltoni nella classifica Forbes dei billionaires, le persone più ricche al mondo.

In settimana ha avuto molta eco la notizia del sorpasso di Bill Gates ai danni di Jeff Bezos nella classifica in tempo reale degli uomini con il maggior patrimonio personale al mondo, prontamente ribaltato il giorno successivo (ne abbiamo scritto qui).

Non si tratta tuttavia degli unici cambi al vertice della classifica calcolata in real time da Forbes rispetto alla classifica annuale pubblicata nel marzo scorso.

Anche tra i componenti italiani dell’elenco spiccano novità di peso rispetto alla classifica 2019, cristallizzata appunto al marzo scorso.

Giovanni Ferrero, guida dell’omonimo gruppo dolciario, con un patrimonio stimato da Forbes in 21,9 miliardi di dollari, non è più al vertice della graduatoria degli italiani più ricchi. Ferrero può consolarsi con la 46esima posizione a livello mondiale, ma davanti a lui ora c’è Leonardo Del Vecchio, patron del gruppo Luxottica, balzato, con un patrimonio di 24,3 miliardi anche alla 38esima posizione della classifica mondiale. Merito della cavalcata in Borsa del titolo EssilorLuxottica, che dall’aprile scorso a Piazza Affari ha gudagnato circa il 35 per cento. La classifica in tempo reale tiene conto infatti principalmente delle variazioni di valore degli asset quotati sui mercati finanziari. Cosa su cui non può contare invece Ferrero, che ha sempre rifuggito la tentazione della quotazione in Borsa.

Non si tratta delle uniche novità nel nostro Paese. Tra le primissime posizioni dei più ricchi sale Giorgio Armani, giunge sul terzo gradino del podio (in precedenza quarto) con un patrimonio di 11,2 miliardi. Fa invece il suo ingresso nella top ten il fondatore di Mediolanum, Ennio Doris. Merito anche in questo caso soprattutto della Borsa, dato che negli ultimi 15 giorni il titolo Banca Mediolanum ha messo a segno una progressione di circa 10 punti percentuali.