Seguici su
Lifestyle 10 Luglio, 2020 @ 3:15

Una vacanza distanziata ma non distante? Questa villa storica è in affitto sul litorale romano

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda, viaggi, arte e nuove tendenze.Leggi di più dell'autore
chiudi

Estate mediterranea. A  24 chilometri da Roma, è possibile rivivere il fascino della dolce vita soggiornando all’interno de La Posta Vecchia, dimora storica del gruppo Pellicano Hotels diretto da Marie Louise Sciò. A rendere questo possibile è Italy Sotheby’s International Realty, realtà di intermediazione immobiliare di lusso, che offre la possibilità di affittare la residenza nel suo complesso a grandi famiglie o gruppi di amici.

Vista mozzafiato sul Mar Tirreno, La Posta Vecchia riassume le atmosfere delle feste d’era Pompeiana per arrivare al romanticismo del Rinascimento. Composta da 15 camere & suite con vista sul mare o sulle torri del Castello Odescalchi, ogni stanza è impreziosita dai dettagli artistici provenienti dalla collezione privata del magnate americano Jean Paul Getty, che dal 1960 al 1975 scelse La Posta Vecchia come sua residenza privata. All’ingresso, inoltre, gli ospiti saranno accolti da un’antica mappa di Giovanni Battista Piranesi, uno tra i più grandi tipografi al mondo. Una curiosità: durante il restauro curato da Getty è stata scoperta un’antica villa romana del secondo secolo a.C. i cui resti sono custoditi nel Museo archeologico sotterraneo dell’hotel, a disposizione dei clienti.

La proposta culinaria è curata dallo chef gourmet Antonio Magliulo, alla guida del ristorante The Cesar, una grande passione per i prodotti locali e naturali a chilometro zero, provenienti dall’orto biologico del La Posta Vecchia. Il ristorante organizza anche lezioni di cucina e degustazioni di vini. Fanno parte della proprietà anche una sala cinema, una palestra, una sala giochi, una spiaggia privata, un eliporto, un campo da tennis, una piscina interna riscaldata con annessa SPA e un parco privato di 4 ettari. Per gli ospiti, su richiesta, è anche possibile organizzare escursioni a cavallo, in bicicletta, in barca e canoa. La Posta Vecchia è disponibile per soggiorni da un minimo di 3 notti fino a un mese (con un costo di 50mila euro a settimana, fino a 150 mila euro al mese).

Lifestyle 16 Settembre, 2019 @ 2:30

La villa di Valentino Garavani è in vendita per 12 milioni

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda, viaggi, arte e nuove tendenze.Leggi di più dell'autore
chiudi
(christiesrealestate.com)

Sotto il sole della Toscana. Circa 27 acri di terreno, circondati da totale privacy. Che si trovano non a caso nel cuore di Cetona, comune italiano di oltre 2mila abitanti della provincia di Siena. Località che, negli anni, ha attirato l’interesse di molti personaggi noti come l’architetto Federico Forquet e Umberto Agnelli divenendo la loro residenza estiva.

Ha affascinato anche Valentino Garavani, stilista originario di Voghera che, dopo ben 30 anni, ha deciso di mettere in vendita tramite la famosa casa d’aste Christie’s la sua Villa La Vagnola per un valore di 12 milioni di euro. Costruita nel 1750, questa splendida residenza di 15 stanze risalente al 18esimo secolo ospita un parco privato, un uliveto, giardini all’italiana progettati dall’architetto paesaggista Paolo Pejrone, un anfiteatro in pietra di 200 posti e una tomba etrusca del VII secolo a.C.

Attraversando la villa toscana, ci si immerge nel mondo iperdecorativo e scenografico tanto caro a Renzo Mongiardino, celebre architetto italiano che ha imparato le sue tecniche come scenografo lavorando a fianco di registi come Franco Zeffirelli. Esplosioni di colore che trovano espressione nei soffitti affrescati e nella hall d’ingresso in versione indaco. L’ispirazione? Gli interni riprodotti su acquerelli austriaci e tedeschi degli inizi del XIX secolo. Come dimostrano le ampie stanze avvolte da pareti in vetro di Boemia e dominate da ampie sedute in stile inglese rivestite in tessuti stampati. Senza dimenticare l’imponente sala da biliardo, la piscina e una cantina per i vini.

Lifestyle 11 Luglio, 2019 @ 3:00

All’interno della casa di Jackie Kennedy in vendita da Christie’s

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda, viaggi, arte e nuove tendenze.Leggi di più dell'autore
chiudi
verde casa cielo
(christiesrealestate.com)

Una bellissima via di fuga proprio davanti all’Oceano Atlantico, nel cuore della costa del New England. Ma soprattutto residenza estiva e rifugio di Jacqueline Kennedy Onassis, conosciuta come Red Gate Farm. La stessa che sul sito di Christie’s, casa d’aste più famosa al mondo, è ora in vendita per un valore di 65 milioni di dollari.

La fattoria di lusso è stata acquistata nel 1979 e si è conservata per 40 anni grazie al lavoro dell’architetto Hugh Newell Jacobson, che ha progettato la casa principale in stile Cape Cod (poi rinnovata nel 2000 per volere della figlia Caroline Kennedy da Deborah Berke). La residenza principale si estende su una superficie  di oltre 6mila metri quadrati in legno di cedro e praticamente tutte le stanze tranne la sala da pranzo si affacciano sull’Atlantico. Qui troviamo un salotto con camino, un soggiorno, una camera familiare, una biblioteca, una sala da pranzo e un’ampia cucina.

Al piano superiore invece ci sono quattro ampie camere da letto con bagno privato, una camera più piccola per gli ospiti o il personale, due uffici o studi d’arte e tre camini. Senza dimenticare l’ex allevamento di pecore, la guest house in stile Shingle, parte del design originale di Jacobson, e il giardino curato da Bunny Mellon, che aveva progettato il Rose Garden della Casa Bianca.

La Red Gate Farm vanta inoltre un chilometro di spiaggia privata sull’Oceano con due stagni d’acqua dolce, un orto, una piscina all’aperto, un campo da tennis e una casa sull’albero, che la signora Onassis ha costruito per i suoi nipoti. Un luogo fortemente legato alla personalità di Jackie Kennedy, forse una delle leggende dello stile più amate e invidiate di sempre, che rappresenta ancora oggi un’icona di eleganza senza tempo.