Seguici su
Tecnologia 6 Novembre, 2017 @ 10:11

Google porta in Italia il suo programma per imprenditori innovativi

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
La conferenza stampa di Google for Entrepreneurs.

Da oggi anche gli innovatori italiani potranno ambire a ottenere il “passaporto” timbrato da Google per entrare in contatto con campus per startup, acceleratori e incubatori in tutto il mondo: ieri, il ramo italiano del colosso di base a Menlo Park ha infatti annunciato l’arrivo in Italia di Google for Entreprenenurs, in partnership con Talent Garden, la rete di coworking ideata nel 2011 dal bresciano Davide Dattoli, oggi tra le più grandi d’Europa.

Ma il programma di Google non sarà solo una porta d’accesso verso realtà importanti a livello internazionale, che permetterà di lavorare con flessibilità da oltre 30 spazi condivisi da Shangai a Città del Messico. La partnership con Talent Garden prevede anche l’avvio di programmi di formazione, mentoring, eventi e scambi di cui potranno potenzialmente beneficiare tutti gli innovatori del panorama italiano, che a oggi conta circa 8000 startup.

Talent Garden spera di diventare ancora più un punto di riferimento per i giovani imprenditori italiani che cercano di raggiungere milioni di potenziali utenti sparsi nei diversi continenti. Tra le possibilità offerte da Google for Entrepreneurs c’è ad esempio BlackBox Connect, un bootcamp che si tiene in California e che offre l’opportunità di incontrare gli investitori più importanti della Silicon Valley.

Il Talent Garden Calabiana a Milano, progettato da Carlo Ratti Associati.

“La scelta di entrare in partnership con Talent Garden è stata ovvia”, ha spiegato in conferenza stampa Fabio Vaccarono, managing director di Google Italia, ricordando che, dove oggi ha sede il TAG Calabiana, un tempo sorgeva la tipografia che nel 1842 stampò I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni. Un ‘passaggio’ di testimone nel segno della continuità nella città, Milano, che oggi ospita il 23% delle startup italiane. “L’investimento si inserisce coerentemente tra gli investimenti a lungo termine che negli anni Google ha messo in atto in Italia”, ha spiegato Vaccarono.

“Siamo orgogliosi di poter offrire anche in Italia le opportunità di crescita di Google for Entrepreneurs”, ha ribadito il manager Emea di Google for Entrepreneurs David Grunwald. “Milano vanta una forte comunità di startup ed è con grande piacere che accogliamo Talent Garden e il mondo dell’imprenditoria innovativa italiana nel nostro network internazionale”.

Alla presentazione dell’evento, oltre a Grunwald e Vaccarono, erano presenti anche Roberta Cocco, Assessore alla Trasformazione Digitale del Comune di Milano e Maria Elena Boschi, Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio de Ministri. “I giovani hanno capito che alcune professioni andranno a sparire”, ha detto Boschi ai giornalisti, “e che quindi è necessario cogliere le nuove opportunità di lavoro di un mondo in continua trasformazione”.

Boschi ha parlato della necessità di formare degli “operai digitali” anche attraverso il lavoro di politica e istituzioni, le quali – ha sostenuto la Sottosegretaria – “hanno acquisito più consapevolezza di essere in mezzo a un processo di cambiamento che è irreversibile. Il futuro è già il nostro presente, è già un new normal”.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!