Seguici su
Classifiche 20 Dicembre, 2017 @ 3:00

I migliori Paesi dove fare business nel 2018

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi

Skyline del Bank District nel centro di Londra, Regno Unito

Paradossi della Brexit. Per la prima volta il Regno Unito occupa il primo posto nella classifica che Forbes stila al termine di ogni anno e relativa ai migliori Paesi in cui fare business nei 12 mesi successivi.

Per il 2018 Forbes ha classificato 153 nazioni in base a 15 diversi fattori, tra cui innovazione, tassazione, tecnologia, corruzione, libertà (personale, commerciale e monetaria), burocrazia e tutela degli investitori. Quest’anno, inoltre, sono stati aggiunti fattori come la forza lavoro, le infrastrutture, le dimensioni del mercato, la qualità della vita e il rischio politico.

L’Europa resta il continente con la più alta presenza di Paesi nei piani alti della lista (ben 12 nelle prime 20 posizioni). L’Italia, invece, si trova al 29° posto con un Pil di 1.851 miliardi di dollari, un debito pubblico del 133% e una disoccupazione dell’11,7%. L’Asia-Pacifico è, infine, rappresentata da sei Paesi tra i primi 20 con in testa la Nuova Zelanda, che si posiziona al secondo posto per il terzo anno consecutivo. Ecco i primi 20 Paesi con i principali dati economici riferiti al 2016.

1. Regno Unito
Pil: 2.629 miliardi di dollari
Crescita Pil: 1,8%
Debito pubblico:
Disoccupazione: 4,9%

2. Nuova Zelanda

Skyline di Auckland, Nuova Zelanda

Pil: 182 miliardi di dollari
Crescita Pil: 3,6%
Debito pubblico: 33%
Disoccupazione: 5,1%

3. Olanda
Pil: 778 miliardi di dollari
Crescita Pil: 2,2%
Debito pubblico: 62%
Disoccupazione: 5,9%

4. Svezia
Pil: 511 miliardi di dollari
Crescita Pil: 3,2%
Debito pubblico: 42%
Disoccupazione: 7%

5. Canada

Bay Street, hub finanziario a Toronto, Canada

Pil: 1.530 miliardi di dollari
Crescita Pil: 1,5%
Debito pubblico: 99%
Disoccupazione: 7%

6. Hong Kong
Pil: 321 miliardi di dollari
Crescita Pil: 2%
Debito pubblico: 0%
Disoccupazione: 2,7%

7. Danimarca
Pil: 307 miliardi di dollari
Crescita Pil: 1,7%
Debito pubblico: 38%
Disoccupazione: 6,2%

8. Irlanda
Pil: 304 miliardi di dollari
Crescita Pil: 5,1%
Debito pubblico: 73%
Disoccupazione: 7,9%

9. Singapore

L’area futuristica di Marina Bay nella città di Singapore

Pil: 297 miliardi di dollari
Crescita Pil: 2%
Debito pubblico: 113%
Disoccupazione: 2,1%

10. Svizzera
Pil: 669 miliardi di dollari
Crescita Pil: 1,4%
Debito pubblico: 33%
Disoccupazione: 3,3%

11. Australia
Pil: 1.262 miliardi di dollari
Crescita Pil: 2,5%
Debito pubblico: 47%
Disoccupazione: 5,7%

12. Stati Uniti
Pil: 18.620 miliardi di dollari
Crescita Pil: 1,5%
Debito pubblico: 77%
Disoccupazione: 4,9%

13. Germania

Skyline di Francoforte, principale città per il business in Germania

Pil: 3.479 miliardi di dollari
Crescita Pil: 1,9%
Debito pubblico: 68%
Disoccupazione: 4,2%

14. Finlandia
Pil: 239 miliardi di dollari
Crescita Pil: 1,9%
Debito pubblico: 64%
Disoccupazione: 8,8%

15. Norvegia
Pil: 371 miliardi di dollari
Crescita Pil: 1,1%
Debito pubblico: 36%
Disoccupazione: 4,7%

16. Taiwan
Pil: 530 miliardi di dollari
Crescita Pil: 1,5%
Debito pubblico: 31%
Disoccupazione: 3,9%

17. Belgio

La sede del Parlamento europeo a Bruxelles, Belgio

Pil: 467 miliardi di dollari
Crescita Pil: 1,2%
Debito pubblico: 106%
Disoccupazione: 7,9%

18. Austria
Pil: 387 miliardi di dollari
Crescita Pil: 1,5%
Debito pubblico: 85%
Disoccupazione: 6%

19. Corea del Sud
Pil: 1.411 miliardi di dollari
Crescita Pil: 2,8%
Debito pubblico: 46%
Disoccupazione: 3,7%

20. Spagna
Pil: 1.233 miliardi di dollari
Crescita Pil: 1,9%
Debito pubblico: 99%
Disoccupazione: 19,6%

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!