C’è un nuovo Monopoli pensato per i bari

Forbes.it
Share

Il Monopoly Cheater’s Edition.

Di recente, Hasbro ha superato Mattel in vetta alle classifiche di vendita tra i costruttori di giocattoli: a pochi giorni di distanza, il brand americano ha festeggiato presentando una versione riveduta di uno dei suoi prodotti più popolari, il Monopoly (noto in Italia anche come Monopoli fino al 2009, prima che l’azienda scegliesse di unificare la denominazione). La notizia è che l’aggiornamento è pensato appositamente per chi vuole imbrogliare.

Come chiunque sa, il gioco da tavolo si basa sulla compravendita di una serie di proprietà immobiliari, e sulla riscossione di tributi quando la pedina di un giocatore avversario finisce sui nostri possedimenti (pochi, forse, invece sanno che – nella sua prima versione – il popolare gioco era nato come una critica al sistema capitalista). Come in tutte le competizioni, in effetti, anche le partite a Monopoly possono accendersi: “I giocatori provano a piegare le regole in loro favore, in cerca della gloria per una sera”, per citare le parole del vicepresidente di Hasbro, Jonathan Berkowitz. Quale rimedio migliore, allora, di provare a inventare nuove regole?

La plancia di gioco del Monopoly Cheater’s Edition.

Nella Monopoly Cheater’s Edition – il nome con cui verrà pubblicata sul mercato internazionale l’autunno prossimo – il decano dei giochi da tavolo si reiventa, introducendo dopo tanti anni un nuovo stile di gioco, parallelo a quello cui siamo abituati: i giocatori, oltre alle classiche carte del mazzo “Imprevisti” e “Probabilità”, potranno pescare una serie di “Cheat Cards” che chiederà loro di falsare il regolare svolgimento del gioco. Tra le nefandezze richieste: rubare dalla banca, muovere le pedine avversarie, rimuovere gli hotel altrui dalle caselle corrispondenti e addirittura farsi corrispondere un affitto per una location non propria.

Se cercate a tutti i costi una morale anche nei giochi, lasciate perdere: i giocatori che riusciranno a non farsi scoprire, nel nuovo Monopoly vincono proprietà e denaro. Chi invece non è abbastanza astuto, paga una penale alla banca o finisce in prigione (ma in forma più concreta rispetto alla tradizione: la scatola avrà in dotazione delle manette di plastica con cui privare della libertà il malcapitato).

Share