La scarpa personalizzabile in 50 milioni di combinazioni parte dal Micam

Forbes.it
Share
Scarpa Dis personalizzabile

Si riaccendono i riflettori sul mondo delle calzature in vista dell’85esima edizione di MICAM Milano, manifestazione internazionale interamente dedicata al settore, che prende il via negli spazi di Fiera Milano Rho domenica 11 per concludersi il 14 febbraio. Tante le novità preparate dal salone, che prosegue il suo viaggio allegorico, avviato a febbraio 2017, tra i vizi della Divina Commedia dantesca, scegliendo stavolta come fil rouge quello della “Vanità”. A partire da quella che sarà presentata dalla startup italiana DIS – Design Italian Shoes: il primo servizio al mondo di personalizzazione delle calzature.

Scarpe Dis

Un vero e proprio viaggio emozionale nella creazione della scarpa ideale che, grazie a un configuratore 3D consente di scegliere tra circa 50 milioni di combinazioni diverse selezionando il materiale con cui verrà realizzata la calzatura, il colore, i lacci, la fodera e persino la suola. In questo modo, il cliente sarà guidato nella scelta del modello che risponde di più alle sue esigenze e attraverso l’area privata del sito web, che oggi si rivolge a 30 Paesi, sarà in grado di salvare le sue creazioni oppure modificarle. Il tutto iniziando dall’utilizzo di uno scanner 3D Biometrico integrato a un Totem Touch Screen per la scansione del piede, necessario per individuare la giusta taglia da acquistare.

Modelli Dis

DIS nasce nel 2013 dall’incontro tra i fratelli Andrea e Francesco Carpineti e l’esperto di nuove tecnologie Michele Luconi. Da quel momento per l’azienda, che nel 2017 è stata riconosciuta come una delle migliori startup fashion-tech da kermesse internazionali come Decoded Fashion New York Summit e World Fashion Tokyo, la “mission” primaria è sempre stata quella di coniugare made in Italy e tecnologia per offrire un servizio “made to order” che possa azzerare le distanze tra cliente e artigiano.

I tre fondatori di Dis, da sinistra: Francesco Carpineti, Michele Luconi e Andrea Carpineti

Oggi, la soluzione proposta dal marchio, il cui polo di produzione si concentra nelle Marche, ha già riscosso l’interesse di department store e boutique sartoriali di Giappone, Cina, Russia, Stati Uniti e naturalmente Europa. “In un contesto economico globale che si sta rinnovando profondamente, occorre ripensare anche il concetto di produzione e di vendita: ecco perché DIS ha pensato di offrire il suo innovativo servizio di personalizzazione anche in negozio, attraverso una piattaforma di vendita omnichannel che ottimizza sia il lato produttivo e finanziario sia il servizio al cliente, che potrà avere una calzatura che rispecchia effettivamente i suoi gusti”, spiega il fondatore Francesco Carpineti. Durante MICAM Milano sarà presentata anche la nuova linea donna del brand, che sotto il claim “Be different, be yourself” comprenderà le proposte “Evening”,”Wedding”, “Manager”, “Weekend” e infine “Business”.

Share