Come funziona il maggiordomo digitale di Google

Forbes.it
Share

Che la tecnologia in questi anni ci abbia semplificato la vita è innegabile. Che ora lo faccia anche in casa nostra è un lusso che per molti diventerà presto indispensabile. È il concetto alla base dell’Internet of Things per Smart Home (il cui mercato in Italia, secondo Doxa, ha raggiunto un valore di circa 250 milioni di euro nel 2017, registrando una crescita del 35% rispetto al 2016) che Google sta cercando di portare tra le mura domestiche di tutto il mondo. E da oggi anche in Italia. Google Home, il primo smart speaker con controllo vocale di Google e Google Home Mini (la versione più piccola) sono sbarcati nel nostro Paese a 149 euro e 59 euro (la versione Mini), disponibili su Google Store e presso tutti i rivenditori autorizzati, (tra cui Unieuro, Mediaworld, Euronics, e dal 3 aprile anche nei negozi Wind e 3).

Ma come funziona? In pratica Google Home ha l’Assistente Google integrato – che si aggiornerà automaticamente nel tempo con nuove funzionalità – per aiutarvi nelle più svariate attività della giornata: per attivarlo basta semplicemente dire “Ok Google”. Google Home include un altoparlante a lunga escursione che assicura toni alti cristallini e bassi profondi, per un suono ad alta fedeltà che viene riprodotto in streaming tramite wi-fi. Il dispositivo è anche in grado di recepire il comando “Ok Google” mentre ascoltate musica o svolgete altre attività, grazie ai microfoni a lungo raggio e alla sofisticata elaborazione del linguaggio naturale.

Google Home attinge anche a tutta la capacità della ricerca Google per fornire risposte in tempo reale alle vostre curiosità. Qualche esempio? Tradurre frasi in un’altra lingua, eseguire semplici calcoli matematici, ottenere informazioni nutrizionali e conversioni di unità di misura. E se vi state preparando per la giornata, potete ricevere le ultime informazioni su meteo, traffico, finanza, notizie, sport nel momento in cui ne avete bisogno.

Con un semplice comando vocale potete anche riprodurre brani, playlist, artisti e album dai servizi musicali più diffusi, come Google Play e Spotify. Potete anche ascoltare la radio attraverso il partner TuneIn e le notizie dai servizi news disponibili al momento. E ancora: ottenere facilmente informazioni sul vostro prossimo viaggio, sui vostri impegni sul calendario, sul traffico lungo il tragitto per andare al lavoro, e tanto altro ancora.

È anche possibile usare Google Home per trasmettere contenuti tramite comandi vocali a qualsiasi tv con un Chromecast collegato o integrato. Al momento del lancio sarà possibile trasmettere contenuti da YouTube e Netflix, a cui col tempo si aggiungeranno altri fornitori di contenuti. Google Home vi permette anche di controllare luci e interruttori di sistemi di automazione domestica compatibili come Philips Hue, TP Link, D Link, LIFX, Wemo, a cui presto si aggiungeranno i termostati di Nest e altri partner.

Share