Seguici su
Innovazione 11 Aprile, 2018 @ 7:19

Fintech50: le startup italiane protagoniste nel settore investing

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi

Fintech
L’elenco delle società che stanno rivoluzionando il settore dei servizi finanziari.

Articolo tratto dal sesto numero di ForbesITALIA, contenente uno speciale sulla Fintech50, la classifica stilata da Forbes Magazine sulle società finanziarie più innovative al mondo. 

I robo advisor sono piattaforme online che, grazie al supporto di team professionali, offrono ai risparmiatori soluzioni di investimento precostituite, consigliando la costruzione di portafogli standard sulla base della profilazione della clientela. Ciò a fronte di una parcella definita e a basso costo. Questi consulenti digitali permettono così di creare dei piani di investimento con una asset allocation che viene ribilanciata quando necessario.

I robo advisor consentono pertanto di ridurre i costi necessari alla gestione di un portafoglio modellato su misura dell’investitore, dando la possibilità anche a chi non ha un capitale sufficiente per essere supportato da un consulente finanziario tradizionale o da un private banker, di gestire i propri investimenti in modo semplice ed efficiente.
Il fenomeno dei robo advisor sta riscuotendo un rilevante successo nel mondo, soprattutto negli Stati Uniti e, secondo una ricerca di AT Keaney, nel 2020 circa due mila miliardi di dollari saranno gestiti tramite tale tipologia di piattaforme.

In Italia la domanda di soluzioni d’investimento attraverso i canali digitali è ancora agli albori, ma una recente indagine di PwC ha rilevato che il 40% degli intervistati sarebbe pronto a farsi gestire il portafoglio in modo automatizzato, percentuale che arriva al 60% tra i 27 e i 35enni.

Mario Bortoli
Mario Bortoli, ceo di Euclidea.

Euclidea

Democratizzare le gestioni patrimoniali, il servizio d’investimento riservato ai clienti del private banking, grazie alla tecnologia. È la scommessa con cui Mario Bortoli, Luca Valaguzza e Giovanni Folgori hanno fondato Euclidea. Il robo-advisor propone portafogli modello basati su una logica differente rispetto ad altri operatori. “Nei nostri portafogli utilizziamo sia etf che fondi attivi. Inoltre, possiamo completare l’asset allocation con le strategie alternative più liquide”, spiega Bortoli. I tre soci vantano nel complesso 50 anni di esperienza nella gestione degli investimenti, maturati in società come Fideuram Investimenti, Eurizon Alternative Investments, Sofia sgr e Akros Alternative Investments. Tra i soci ci sono anche Roberto Condulmari, co-fondatore di Kairos e Marco Corradino, co-fondatore di Volagratis.com, oggi gruppo LastMinute.com. A gennaio Euclidea ha lanciato un nuovo servizio di digital wealth management, che consente un’analisi su tutto il patrimonio dei clienti, anche depositato presso altri intermediari. Si può scegliere se utilizzare solo il canale digitale o beneficiare della consulenza di un banker.

Credenziali: Ha raccolto 19,8 milioni di euro in un anno. Il patrimonio medio investito dai clienti è di circa 60mila euro.

Investitori: Il capitale investito dai soci è di 5,3 milioni di euro

AdviseOnly

Lanciata nel 2011 da Virtual B, è una piattaforma online che offre soluzioni e strumenti per la gestione degli investimenti e un blog incentrato sull’educazione finanziaria. L’azienda oggi è focalizzata sulla fornitura di soluzioni di robo-advisory in white labeling, cioè pronte per essere commercializzate da istituzioni finanziarie terze con il proprio brand. La piattaforma è utilizzata sia da risparmiatori individuali che da consulenti indipendenti, a supporto della propria attività.

Credenziali: Gli asset riconducibili ai portafogli modello, sono circa cento milioni di euro. Gli utenti registrati sono 20mila.

Investitori: La società Virtual B, fondata nel 2011 da Serena Torielli e Raffaele Zenti con Claudio Costamagna e Fabio Marras ha raccolto investimenti per oltre 6 milioni di euro.

Invest Banca

A luglio del 2015, in collaborazione con iShares (gruppo BlackRock), ha lanciato IB Navigator, un servizio di gestione patrimoniale online basato su portafogli di exchange traded fund, strumenti a replica passiva di un indice. Sono disponibili sei linee, adatte a investitori con un differente profilo di rischio. L’investimento minimo è di 10 mila euro.

Credenziali: Gli asset investiti nelle gestioni patrimoniali IB Navigator, a fine 2017 ammontano a 40 milioni di euro, riconducibili a 1200 clienti. Il portafoglio medio supera i 30mila euro.

Moneyfarm

Società di consulenza indipendente fondata da Paolo Galvani e Giovanni Daprà nel marzo del 2011. Offre in Italia e nel Regno Unito un servizio di gestione patrimoniale basato su portafogli modello, che investono in exchange traded fund. Si parte da tremila euro o con un investimento mensile di 100 euro, tramite piano di accumulo.

Credenziali: Ha 20mila clienti attivi e masse in gestione pari a circa 400 milioni di euro.

Investitori: L’azienda ha come soci principali i fondi d’investimento Cabot Square Capital e United Ventures, il gruppo Allianz e Vittorio Terzi (director emeritus di McKinsey Italia), tramite il suo veicolo d’investimento. Complessivamente ha raccolto quasi 30 milioni di euro.

Online Sim

Società controllata al 100% dal Gruppo Ersel. Nel 2016 ha lanciato Robo Box, la prima piattaforma in Italia di robo advisor. Nell’area riservata del sito il cliente riceve dal proprio advisor le indicazioni puntuali sull’asset allocation e sui singoli fondi proposti e con un semplice click può eseguire le operazioni consigliate e ribilanciare il proprio portafoglio. L’investimento minimo è di 50mila euro.

Credenziali: Nel complesso le masse gestite attraverso la piattaforma Robo Box ammontano a circa 30 milioni di euro

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!