Seguici su
Leader 24 aprile, 2018 @ 1:44

Perché Mar-a-Lago è uno dei migliori investimenti di Donald Trump

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
Mar-a-Lago

La villa di Mar-a-Lago a Palm Beach è senza dubbio la località in cima alle preferenze di Donald Trump per un week-end di relax. Come scrive Chase Peterson-Withorn su Forbes, è però anche uno dei migliori investimenti che l’attuale presidente degli Stati Uniti abbia mai fatto. Nel 1985 Trump acquistò Mar-a-Lago per circa 10 milioni di dollari: 5 milioni per la casa, circa 3 milioni per i suoi sontuosi arredi, oltre a 2 milioni per la spiaggia privata direttamente dall’altra parte della strada. Oggi Forbes valuta Mar-a-Lago – uno degli asset del portafoglio di Trump più difficili da stimare – intorno ai 160 milioni di dollari, ovvero 16 volte quello che Trump ha pagato per averlo. Non è chiaro però quanti soldi il presidente abbia investito o tolto dalla proprietà nel corso degli anni.

Un ritorno che batte addirittura l’indice S&P500, che ha prodotto un rendimento pari a 12 volte l’investimento, sempre nello stesso periodo. Trump deve ringraziare soprattutto l’aumento dei prezzi immobiliari di Palm Beach negli ultimi trent’anni e il fatto di aver trasformato la proprietà in un club privato e, ora, nella “Southern White House”.

L’edificio originariamente era la tenuta invernale dell’ereditiera dei cereali Marjorie Merriweather Post (fondatrice della General Foods) che l’ha costruito durante il boom terriero degli anni ’20 in Florida, facendo arrivare il materiale per le pareti esterne direttamente da Genova, una foglia d’oro modellata nella Galleria dell’Accademia di Venezia e i busti romanici del XVI secolo per l’atrio. In tutto, la casa conta 58 camere da letto su 17 ettari di terreno, su cui si trovano agrumeti e serre.

Quando Post è morta nel 1973, ha offerto Mar-a-Lago al governo federale per un uso presidenziale. Ma nel 1981, di fronte agli ingenti costi di manutenzione, il governo cedette la proprietà alla Fondazione Marjorie Merriweather Post, che la vendette a Trump quattro anni dopo per circa 10 milioni di dollari. Nel 1995 Trump trasformò la residenza in un circolo privato per il jetset di Palm Beach, abbellendola con una piscina con vista sull’oceano, un salone di bellezza, una spa e dei campi da tennis.

Dopo le elezioni americane, l’organizzazione Trump ha raddoppiato la commissione di affiliazione a Mar-a-Lago a 200.000 dollari. I ricavi del club hanno raggiunto circa 29 milioni di dollari nel 2016, in aumento del 25% rispetto all’anno precedente.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!