L’arte da polso in mostra

Forbes.it
Share

Dettaglio di un orologio esposto alla mostra.

Ha appena fatto il suo debutto in Italia The Watchmakers – the Masters of Art Horology, una suggestiva mostra itinerante che illumina la sapiente arte di alcuni grandi maestri orologiai, veri e propri artisti contemporanei, creatori di capolavori da indossare al polso. La prima tappa all’Extra MAXXI di Roma è appena terminata, e seguiranno quelle di New York, presso la Phillips NY Gallery del 450 Park Avenue, e quella di Hong Kong al Mandarin Oriental Hotel, per atterrare infine a Londra nel quartier generale di Phillips a Berkeley Square dal 19 al 26 giugno.

The Watchmakers è nata da un’idea del proprietario e curatore di Maxima, Claudio Proietti, un convinto sostenitore di artisti indipendenti di talento e anche un appassionato collezionista di orologi. La mostra è stata realizzata in collaborazione con la rinomata casa d’asta Phillips, punto di riferimento nel campo degli orologi haute de gamme, in associazione con Bacs e Russo, leader sia nella ricerca dei pezzi vintage più rari al mondo, che nello scouting di tutti i grandi orologi a prescindere dal loro periodo di realizzazione.

Questo speciale evento internazionale mette in mostra eccezionali pezzi di orologeria realizzati da 12 importanti artigiani orologiai indipendenti di tutto il mondo: Hajime Asaoka, Christophe Claret, Ludovic Ballouard, De Bethune, Philippe Dufour, Laurent Ferrier, Romain Gauthier, Vianney Halter, Christian Klings, Jean Daniel Nicolas, Roger W. Smith e Kari Voutilainen.
È presente anche un pezzo davvero speciale, Anniversary, l’ultimo orologio realizzato da George Daniels, che molti consideravano il padre della moderna orologeria indipendente e che ha enormemente influenzato il lavoro dei contemporanei.

In effetti nel dna della casa d’aste Phillips da sempre c’è la volontà di supportare e salvaguardare l’arte di questi artigiani – simbolo di una comunità orologiera estremamente importante e al contempo molto fragile – spesso meno sotto i riflettori mediatici, eppure autori di creazioni sorprendenti per complessità tecnica unita a sapiente estetica: spesso pezzi artistici unici dal valore inestimabile, richiesti da intenditori internazionali per qualità e bellezza. Che siano scheletrati, tourbillon, cronografi flyback o con fasi lunari, le complicazioni orologiere sono un universo affascinante, decisamente da diffondere e tramandare anche ai profani del settore.

Share