I 6 calciatori più pagati che si sfideranno ai Mondiali in Russia

Forbes.it
Share

Lionel Messi è il calciatore più pagato al mondo secondo la classifica Forbes

Manca pochissimo al fischio d’inizio dei Mondiali di Russia 2018. Nonostante l’assenza della nostra Nazionale, la competizione è l’occasione per vedere le stelle più luminose del calcio internazionale contendersi la prestigiosa coppa. I riflettori saranno puntati in particolare sui due giocatori più forti del mondo che da ormai un decennio si sfidano a suon di Palloni D’Oro, cinque per parte: Cristiano Ronaldo e Lionel Messi. Se per vedere chi la spunterà in campo bisognerà aspettare ancora qualche giorno, la sfida dei guadagni l’ha già vinta l’argentino che, grazie al rinnovo del contratto che lo legherà al Barcellona fino al 2021, ha sorpassato il collega portoghese diventando il calciatore più pagato al mondo secondo la classifica Forbes.

Nel 2017 la Pulce ha incassato in tutto 111 milioni di dollari, di cui 27 milioni derivanti dalle varie sponsorizzazioni. Messi, oltre all’accordo a vita con Adidas, ha anche siglato partnership con Gatorade, Pepsi, Ooredoo, Huawei e Hawkers. Nel 2019 è addirittura è prevista l’apertura di un parco a tema Messi Experience Park, che verrà inaugurato nella città cinese di Nanjing.

Cristiano Ronaldo è il terzo calciatore più ricco del mondo dopo Lionel Messi secondo Forbes.

Cristiano, reduce dalla quinta Champions League vinta con il Real Madrid nella finale di Kiev contro il Liverpool, non è però così distante. Tra stipendi e bonus l’anno scorso si è portato a casa 61 milioni di dollari, che si aggiungono alle ricche sponsorizzazioni che hanno fruttato al campione portoghese ben 47 milioni di dollari: totale 108 milioni di dollari. Il solo contratto con la Nike vale oltre 1 miliardo di dollari. Ma all’attivo Ronaldo ha anche sponsorizzazioni con Herbalife, EA Sports e American Tourister, senza contare il suo marchio CR7 che produce scarpe, intimo, profumi e jeans. Infine, ha recentemente siglato una partnership con Gramado Parks e con il brand del cioccolato Lugano, per l’apertura di una catena di ristoranti in Brasile.

Neymar (90 milioni di dollari) è in terza posizione, forte del suo contratto con il Paris Saint-Germain, che ad agosto di un anno fa ha sborsato complessivamente oltre 600 milioni di dollari per l’acquisto – 250 milioni di dollari pagati al Barcellona per liberarlo dal suo precedente contratto, mentre il resto (350 milioni di dollari) è parte dell’ingaggio che terrà legato il brasiliano a Parigi fino a giugno del 2022. Anche fuori dal campo il 26enne si fa notare per le tante sponsorizzazioni con marchi internazionali come Nike, Red Bull, Gillette, McDonalds e Beats by Dre, che gli hanno fruttato 17 milioni di dollari nel 2017.

Paul Pogba durante l’amichevole contro la Colombia del 23 marzo 2018

Grazie al suo contratto con il Manchester United da 20 milioni di dollari l’anno, Paul Pogba è al quarto posto. Il francese quest’anno è stato anche inserito da Forbes Europe tra i giovani under 30 più influenti nello sport. Il centrocampista, noto per le sue eccentriche pettinature, ha portato a casa 29,5 milioni di dollari nel 2017. Con Adidas, con la quale ha un contratto di 10 anni, ha lanciato una linea di abbigliamento che porta il suo nome.

Luis Suarez con la maglia dell’Uruguay.

Luis Suarez è quinto in questa speciale classifica con un incasso di 26,9 milioni di dollari, parte dei quali deriva dal suo contratto con il Barcellona da 20 milioni di dollari a stagione, compresi i bonus. In aprile Gatorade ha lanciato la sua più grande campagna internazionale della storia con Suarez e Messi, amici-rivali per la Coppa del Mondo. L’attaccante dell’Uruguay è molto famoso in Asia, dove è diventato testimonial per la società di gadget tecnologici Tronsmart e la società di telefonia mobile Gome.

Il sesto, infine, è Sergio “Kun” Aguero (23,5 milioni di dollari), l’attaccante argentino e capocannoniere in ogni stagione del Manchester City da quando è arrivato nel 2011. Il suo sponsor di lunga data Puma gli ha regalato un paio di nuove scarpe d’oro da indossare per celebrare il traguardo.

Il gol in sforbiciata di Gareth Bale durante la finale di Champions League 2018 vinta contro il Liverpool.

Tra i grandi esclusi ai Mondiali 2018 – ma presenti nella lista dei 100 sportivi più pagati al mondo – c’è il brasiliano Oscar (27,4 milioni di dollari) che dopo cinque anni al Chelsea e due Champions League vinte si è trasferito al club cinese Shanghai Dongya a gennaio 2017. Il 26enne ha quadruplicato il suo stipendio settimanale e ora guadagna oltre 25 milioni di dollari all’anno. Una mossa che lo ha escluso dalla Selecao, che lo ha tenuto fuori dall’elenco dei convocati per la Russia. Non staccherà il biglietto aereo per la Russia nemmeno Wayne Rooney (27 milioni di dollari). Il calciatore inglese è tornato all’Everton (il suo primo club da professionista) dopo 13 anni al Manchester United con uno stipendio considerevolmente inferiore, ma l’attaccante inglese potrebbe vestire la maglia dei D.C. United già quest’estate e diventare una delle tante stelle del campionato statunitese.

Guarderà i Mondiali dalla tv di casa anche Gareth Bale, l’uomo che, entrando dalla panchina durante la finale contro il Liverpool e segnando due gol – uno dei quali in una spettacolare rovesciata – ha regalato al Real Madrid la terza Champions League consecutiva. Il calciatore gallese, classe 1989, ha guadagnato 34,6 milioni di euro, di cui 28,6 milioni in stipendio e bonus e 6 milioni in sponsor.

Share