La storia della Ferrari più costosa di sempre, a breve all’asta

Share
ferrari 1962 gto
1962 Ferrari 250 GTO by Scaglietti Patrick Ernzen ©2018

Potrebbe diventare l’auto più costosa di sempre in una vendita pubblica. Si tratta di una Ferrari 250 GTO del 1962 (telaio n. 3413) che sarà messa all’asta dal 24 al 25 agosto a Monterey, in California, e il banditore di Sothebys’ che curerà la vendita ha detto di aspettarsi offerte sopra i 45 milioni di dollari. Il proprietario è il noto collezionista di automobili Greg Whitten, ex chief software architect di Microsoft e ora presidente di Numerix, che ha acquistato l’auto, costruita in soli 36 esemplari, nel 2000.

1962 Ferrari 250 GTO by Scaglietti Patrick Ernzen ©2018

Recentemente, invece, il pilota automobilistico tedesco Christian Gläsel ha venduto la sua Ferrari 250 GTO del 1963, telaio 4153, per almeno 70 milioni di dollari in una vendita privata a David MacNeil, fondatore di WeatherTech. Nel 2014, il modello 3851 è stato venduto per 38,1 milioni di dollari, divenendo a quel tempo l’auto più costosa mai venduta all’asta.

1962 Ferrari 250 GTO by Scaglietti Patrick Ernzen ©2018

Oltre alla sua straordinaria bellezza, la Ferrari 250 GTO è anche conosciuta per la sua guidabilità, la sua maneggevolezza e il suo puro amore per la strada. È considerata la Ferrari da corsa di maggior successo mai costruita, avendo vinto complessivamente circa 300 gare in tutto il mondo. Attualmente tra i suoi più illustri proprietari ci sono personaggi come Ralph Lauren, il batterista dei Pink Floyd, Nick Mason, e Peter Sachs, nipote del fondatore di Goldman Sachs, Samuel Sachs. Tre persone attualmente possiedono due 250 GTO, tra cui fondatori di hedge fund Tony e Lulu Wang, Rob Walton di Wal-Mart e l’imprenditore britannico Sir Anthony Bamford. L’auto che andrà all’asta a Monterey, infine, è arrivata nelle mani di Sir Lindsay Owens-Jones, ex presidente di L’Oreal e attuale membro del consiglio di amministrazione della Ferrari, che l’ha venduta a Whitten nel gennaio 2000.

Share