Seguici su
Life 5 luglio, 2018 @ 12:27

Chi sono i 100 più importanti collezionisti di auto d’epoca al mondo

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi

Auto all’annuale Concorso d’Eleganza Villa d’Este

Classic Car Trust ha rivelato la prima classifica dei 100 principali collezionisti d’auto d’epoca. L’ha pubblicata  nel primo numero del magazine annuale The Key, rivista fondata dall’imprenditore, investitore e filantropo del Liechtenstein Fritz Kaiser.

Insieme i 100 collezionisti censiti detengono 3.500 vetture, per un valore complessivo di oltre 8 miliardi di dollari. Sono in buona parte originari degli Stati Uniti ma anche l’Europa e l’Asia sono ben rappresentate. L’età media dei 100 collezionisti è di 72 anni e il 20% di essi ha più di 80 anni.

Fritz Kaiser

Al primo posto della classifica compare l’americano Miles Collier. Tra le sue rarità, una Jaguar D-Type del 1955. Subito dietro, un altro americano: il neurochirurgo in pensione Fred Simeone, nella cui collezione compare un’Alfa Romeo 8C 2900A del 1937. Completa il podio un europeo: Evert Louwman, che ha tra i suoi pezzi più pregiati una Lancia D23 Spider Pininfarina del 1953.

Il businessman e filantropo americano Peter Mullin è al quarto posto. Il suo pezzo più raro è una Bugatti Type 57SC Atlantic del 1936. Segue al quinto posto lo stilista Ralph Lauren, che possiede tra le altre una Mercedes Benz SSK Count Trossi del 1930 (un’altra celebrity, Jay Leno, è al 33esimo posto).

Albert Spiess

Al sesto posto l’americano Arturo Keller. Tra i suoi pezzi più pregiati una Mercedes Benz SS Erdmann & Rossi del 1930.  Al settimo il finanziere americano Larry Auriana. Tra le altre possiede una  Maserati V4 Sport 16 Cylinder Zagato del 1929. All’ottavo posto il decano della famiglia Walton, Samuel Robson Walton, per anni presidente di Walmart, che si fregia di possedere anche una Ferrari 250 GTO del 1962.

Lo svizzero Alberto Spiess è al nono posto. Tra i suoi pezzi più rari una Lamborghini Marzal del 1967. L’americano di origine cinese Anthony Wang, ex presidente di Computer Associates, è al decimo posto. Nel suo garage ha, tra le altre, una  Ferrari 250 GTO del 1962. 

Per arrivare al primo italiano in classifica bisogna scendere al 24esimo posto con l’architetto milanese Corrado Lopresto, Gli altri italiani sono: Mario Righini (47°), Nicola Bulgari (48°), Giuseppe Lucchini (50°), Matteo Panini (69°), Silvia Nicolis (79°), Davide Parmegiani (95°),Francesco Guasti (97°)e Umberto Cammellini (98°).