Seguici su
Classifiche 12 luglio, 2018 @ 1:00

Da Kim Kardashian a Oprah: la classifica delle self-made women più ricche d’America

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
Kim Kardashian è in 34° posizione nella classifica, con un patrimonio di 350 milioni di dollari.

di Luisa Kroll e Kerry A. Dolan, Forbes Staff

Il patrimonio netto combinato delle prime 60 donne self-made è salito al record di 71 miliardi di dollari, il 15% in più rispetto al 2017. Il patrimonio netto minimo per accedere alla quarta classifica annuale di Forbes delle migliori donne è salito del 23% a 320 milioni di dollari, il più alto da quando Forbes ha iniziato ad analizzare le donne imprenditrici nel 2015. Ventiquattro di esse sono miliardarie: un altro record rispetto alle 18 dell’anno scorso. Le donne nella classifica guadagnano il loro denaro in diversi settori, dalla moda, alla biotecnologia, fino al venture capital.

Kylie Jenner è in 27° posizione in classifica con un patrimonio netto di 900 milioni di dollari

Sette hanno debuttato per la prima volta nel ranking (e 6 di queste provengono dalla California), incluse 4 truccatrici esperte di Instagram. La più giovane in classifica è Kylie Jenner, che compie 21 anni ad agosto. Sorella per parte di madre di Kim Kardashian, anche lei nella lista per la prima volta, Jenner ha sfruttato il suo grande seguito sui social media (110 milioni di follower su Instagram) per costruire una fortuna da 900 milioni di dollari in meno di tre anni, diventando due volte più ricca della sorella più famosa.

Kylie Jenner, che compie 21 anni ad agosto, è la più giovane donna self-made a entrare in classifica Forbes.

Al numero uno della classifica c’è Diane Hendricks, una miliardaria del Wisconsin che possiede ABC Supply, uno dei più grandi distributori all’ingrosso di materiale per l’edilizia, rivestimenti e finestre in America. Mentre la stragrande maggioranza dei membri della lista proviene dalla California – 27 in tutto – le prime tre, tra cui la stessa Hendricks, Marian Ilitch di Little Caesarse e Judy Faulkner di Epic Software, vengono tutte dal Midwest.

Sette donne presenti nella lista dello scorso anno sono uscite dalla classifica. Tra le principali scomparse: Diane Von Furstenberg, la cui valutazione è crollata a causa delle inferiori stime di vendite, delle notizie di chiusure di negozi e dei segnali di rallentamento dell’attività. La co-fondatrice di Vera Bradley, Patricia Miller, nonostante un patrimonio valutato al di sopra di quello dello scorso anno, quest’anno non è riuscita a entrare in classifica dal momento che il patrimonio netto minimo è aumentato del 23%.