Mandarin Oriental sbarca sul Lago di Como con un resort di lusso

Forbes.it
Share

Il CastaDiva Resort & Spa.

Il Mandarin Oriental Hotel Group ha rilevato CastaDiva Resort & Spa, un lussuoso resort sulle sponde del Lago di Como, che – secondo quanto si legge in una nota ufficiale – verrà ri-arredata e rebrandizzata in vista di una nuova apertura nella primavera del 2019. Si tratta della prima struttura di questo tipo del gruppo nell’Europa occidentale, che si affiancherà all’hotel di fascia alta presente a Milano.

Il CastaDiva, circondato da un rigoglioso parco botanico e con una vista privilegiata sulle acque lacustri, è un sito di interesse storico comprensivo di 76 grandi camere e suite ospitate in un totale di 9 ville risalenti al Diciannovesimo secolo. Completano il resort ben quattro ristoranti (compreso un locale che sorge su una terrazza a piombo sul lago). Il chief executive di Mandarin James Riley ha detto: “Siamo molto contenti di poter estendere il brand Mandarin Oriental alle rive del Lago di Como, che da molto tempo risulta una delle destinazioni del turismo di lusso. Non vediamo l’ora di lavorare coi nostri partner per creare una delle strutture più esclusive d’Italia”.

Veduta di Villa Norma.

Situato a soli 5 chilometri dal centro di Como, il resort a cinque stelle sorge a Blevio, una delle rinomate perle del Lario. Oltre a quanto già citato, la struttura dichiara la spa più grande del lago e vanta camere lussuosamente arredate in stili anche molto diversi fra loro che spaziano dal classico al moderno, con velluti, mobili vintage o di design, vasche idromassaggio e scorci illuminati dalla luce naturale del lago. Attualmente – ovvero con la passata gestione – due notti ad agosto in una camera Classic con vista giardino costano a partire da 1500 euro; chi vuole invece il lusso sfrenato dei 1350 metri quadri di Villa Norma, invece, deve sborsare almeno 18300 euro.

Share