Seguici su
Style 19 ottobre, 2018 @ 2:48

Lavinia Biagiotti racconta a Forbes la sua vita da Mecenate dello Sport

di Mara Cella

Mi occupo di moda, lifestyle e imprenditorialità.Leggi di più dell'autore
Giornalista, esperta di comunicazione ed eventi, docente e, non da ultimo, mamma. Da oltre 15 anni scrive per Luxury files e Fashion files, periodici di moda e lifestyle di cui è direttore editoriale dal 2012. Per Repubblica collabora da vari anni agli speciali accessori, orologi e gioielli in chiave moda. Ama raccontare le eccellenze italiane con uno sguardo trasversale: dal gourmet al cinema, dal design all’artigianalità più sconosciuta, mettendo in luce storie di personaggi ed aziende innovative ed etiche. chiudi
Lavinia Biagiotti posa al Coni
Lavinia Biagiotti alla premiazione del Coni (Courtesy Biagiotti)

Rappresenta al meglio le imprenditrici italiane nel mondo, ha appena festeggiato le sue 40 candeline e oggi riceve uno speciale riconoscimento, che la rende orgogliosa ed emozionata. È Lavinia Biagiotti, la vincitrice del Mecenate dello Sport 2018. Quest’oggi a Roma durante una cerimonia ufficiale alla presenza del Presidente del Coni, Giovanni Malagò, il Presidente della Fondazione “Varaldo Di Pietro” – Giovanni Di Pietroha consegnato l’ambito premio giunto alla sua settima edizione, un tributo ad imprenditori, professionisti, atleti e dirigenti che hanno sostenuto, promosso e finanziato lo sport nelle sue varie forme e manifestazioni, come insegnamento di vita e convivenza civile .

Lavinia Biagiotti – presidente e ceo Biagiotti Group – succede quindi nell’albo d’oro del prestigioso riconoscimento ad altri blasonati nomi distintisi per aver promosso lo sport nei suoi molteplici aspetti, quali Massimo Moratti, Nerio Alessandri, Claudio Ranierie lo scorso anno Timothy Shriver Kennedy, presidente internazionale di Special Olympics. 

Lavinia Biagiotti ripercorre per i lettori di Forbes Italia le tappe salienti di un percorso iniziato molti anni fa: “Sono felice di poter dire che siamo stati i primi a dare il via al binomio Moda – Sport. Tutto è nato da una passione di famiglia e da un coinvolgimento emotivo e personale autentico verso lo sport in genere. Sin da bambina considero gli sportivi degli ‘eroi del quotidiano’ che portano alto il tricolore nel mondo. Subito dopo le Olimpiadi di Sydney nel 2000 abbiamo deciso di invitare in passerella tutti i medagliati italiani. La CNN titolò ‘Moda e Sport s’incontrano’. Fu l’inizio di un percorso, un onore ed un grande successo. Da lì posso dire di aver contribuito a dare visibilità a tanti sportivi e a molti sport minori, a far nascere nuove opportunità e collaborazioni per numerosi volti dello sport . Per citarne solo alcuni: dal nuotatore Massimiliano Rosolino, con il suo carisma coinvolgente, ad Armin Zöggeler –  il super campione italiano di slittino, vincitore di 5 medaglie olimpiche in 5 Olimpiadi consecutive, un vero record per il nostro paese. Moda e sport sono due grandi testimonial del Made in Italy e promuovere le eccellenze italiane è da sempre uno dei nostri valori fondamentali. E poi c’è il forte atto d’amore che la mia famiglia ed io abbiamo fatto verso il mondo del golf, nel voler investire e supportare questa disciplina green e nel promuovere uno stile di vita verde. Lavinia Biagiotti ribadisce che è stata una grande vittoria per l’Italia, il Coni e la Federazione Italiana Golf vincere 4 anni fa la candidatura del Marco Simone Golf &Country Club quale sede della Ryder Cup 2022, importantissimo appuntamento golfistico internazionale ( sbaragliando le candidature di Austria, Germania e Spagna).”

lavinia biagiotti a figura intera
Lavinia Biagiotti riceve il Premio Mecenate dello Sport 2018 (Courtesy Biagiotti)

Il Marco Simone rappresenta un progetto ed un sogno realizzato della famiglia Biagiotti che negli anni ’80 ha trasformato 150 ettari di campagna romana in un campo da 27 buche spettacolari intorno al castello di Marco Simone con la sua torre antica risalente all’anno 1000. Il Golf Club si trova a 17 km dal cuore della Capitale, con alcuni sorprendenti scorci sulla cupola di San Pietro.  Dagli Open d’Italia del 1994 ad oggi. Dopo l’attuale progetto di restyling (il nuovo percorso di gara sarà completato nella primavera del 2020), prima ancora di ospitare la Ryder Cup nell’autunno del 2022, il Marco Simone sarà sede degli Open d’Italia del 2021. “Ed ora oltre ad essere impegnati nei lavori di adeguamento per ospitare oltre 50mila spettatori alle prossime attesissime tappe golfistiche – conferma Lavinia Biagiotti –  il mio grande impegno è far crescere la squadra dei giovai talenti golfisti del Club che in soli 3 anni sono già Campioni d’Italia under 14. Sono i ragazzi e ragazze che mi hanno accompagnata oggi a ricevere il Premio Mecenate dello Sport 2018, sono i futuri campioni ed orgoglio nazionale ma soprattutto talenti italiani che contribuiranno a diffondere la cultura dello sport e del vivere nel verde”. 

In conclusione dell’intervista per Forbes Italia Lavinia ribadisce i suoi valori fondamentali: “Nello sport come nella moda, nell’imprenditoria come nella vita, ritengo fondamentali tre cose: la gioia, il coraggio di vincere e di rialzarsi quando si perde e il guardare sempre al futuro.”

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!