Seguici su
Tecnologia 21 febbraio, 2019 @ 1:00

Samsung presenta il primo smartphone pieghevole: è come lo volevamo?

di Jader Liberatore

Contributor

Content writer e consulente, mi occupo di digital marketing e tech.Leggi di più dell'autore
Fondatore del blog italiano MelaRumors.com, concentra la sua attività sulla SEO e web marketing per professionisti ed aziende. Collabora con brand internazionali come brand ambassador e scrive per importanti riviste e web-magazine nazionali pubblicando articoli di marketing e tech. Ama divulgare nel web le soluzioni ai problemi più diffusi con le nuove tecnologie. Musicista jazz e appassionato di fotografia, è un divoratore di manuali. chiudi
telefono farfalla
Il modello Samsung Galaxy Fold

Si è concluso ieri 20 Febbraio 2019 l’evento Unpacked di Samsung tanto atteso dagli amanti del brand coreano e dagli utenti Android propensi a restare sempre al passo con le ultime innovazioni tecnologiche. A dieci anni dalla presentazione del primo smartphone della gamma Galaxy, l’azienda ha svelato le novità introdotte nel Galaxy S10, S10+ e il più economico S10e, contemporaneamente puntando l’attenzione anche ai fan desiderosi di vedere in commercio i nuovi dispositivi indossabili e presentando il Galaxy Watch, Galaxy Fit e una nuova soluzione chiamata Galaxy Buds, dedicata a chi cerca degli auricolari senza fili di elevata qualità.

Sebbene i dispositivi appena menzionati introducano importanti novità e funzionalità molto apprezzate dagli utenti, il nuovo top di gamma rivoluzionario e fonte di discussione in tutto il mondo durante queste ultime ore è il Galaxy Fold: il primo smartphone pieghevole di tutti i tempi che per la prima volta fonde le sue caratteristiche con quelle di un tablet, invitandoci a reinterpretare la nostra concezione di dispositivo portatile e le eventuali limitazioni d’uso che siamo abituati ad associare al telefono cellulare.

L’evento di lancio di Samsung. (Forbes Italia)

«Abbiamo creato Galaxy Fold per coloro che vogliono sperimentare ciò che un dispositivo pieghevole premium può fare oltre i limiti di uno smartphone tradizionale.» annuncia DJ Koh, presidente e ceo della divisione IT & Mobile Communication di Samsung Electronics: infatti, la promessa dell’azienda su questo dispositivo è piuttosto allettante e positiva. Sarà questa la soluzione mobile, ricercata da tutti coloro che usano lo smartphone ma non rinunciano allo schermo più ampio di un tablet? Probabilmente si, ma riusciremo ad avere una risposta definitiva solo dopo i primi hands-on e la data di rilascio attualmente prevista nel secondo trimestre dell’anno in corso.

(Forbes Italia)

Samsung Galaxy Fold, lo smartphone pieghevole comodo come un tablet

Samsung Galaxy Fold è stato progettato per essere tascabile e maneggevole come uno smartphone ma funzionale e comodo come un tablet per sessioni di lavoro più intense e per momenti di svago, in particolare per chi è abituato a leggere libri in digitale, guardare film o divertirsi con i videogiochi. Così il brand coreano ha sviluppato un nuovo schermo pieghevole e resistente – non semplicemente flessibile -, unendo un pannello interno Infinity Flex da 7.3” pollici con tecnologia Dynamic AMOLED e uno esterno da 4.6” pollici in un dispositivo dotato di 12GB di RAM e 512GB di memoria interna capace di eseguire applicazioni e processi più pesanti in maniera scorrevole e senza problemi, il tutto alimentato da una batteria di 4380mAh. Ad agevolare l’utilizzo tra le due modalità, sarà la funzione Continuity che ci permetterà di passare automaticamente un’applicazione in esecuzione dal display esterno – detto anche “copertina”- a quello interno senza interruzioni.

telefono farfalla
Il modello Samsung Galaxy Fold

Non sono stati trascurati i dettagli per ottimizzare la maneggevolezza dello smartphone, infatti, per garantire una presa stabile del dispositivo, le componenti interne di Fold sono state bilanciate tra le due parti richiudibili al fine di distribuire il peso in maniera omogenea quando viene utilizzato in modalità estesa.

Samsung Galaxy Fold: 6 fotocamere in un unico smartphone

Positive anche le proposte per chi vuole avere sempre a portata di mano un dispositivo in grado di scattare fotografie e registrare filmati di elevata qualità: Galaxy Fold, infatti, monta ben sei fotocamere di cui un sensore ottimizzato per i selfie in copertina, tre sensori posteriori con grandangolo e zoom ottico 2x e due sensori frontali che si possono utilizzare quando il dispositivo è aperto.

Samsung Galaxy Fold: prezzo stellare per il primo smartphone pieghevole

Disponibile nelle colorazioni Space Silver, Cosmos Black, Martian Green e Astro Blue, il prezzo fissato per Galaxy Fold è di 1980 dollari (circa 2000 euro) ma al momento l’azienda non ha ancora ufficializzato il listino italiano. Introducendo questo dispositivo con apertura a libro, Samsung segna in maniera indelebile la storia della tecnologia dando vita a una nuova categoria di dispositivo portatile che ben presto spingerà i concorrenti ad allinearsi al mercato proponendoci altre soluzioni ibride tra smartphone e tablet.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!