Seguici su
Innovazione 21 Marzo, 2019 @ 12:00

I siti web dei governi Ue violano la privacy dei nostri dati sanitari?

di Simona Politini

Staff

Leggi di più dell'autore
chiudi
studiosi monitorano dati
(GettyImages)

Quale tutela della privacy, se anche i siti web ufficiali dei governi europei non rispettano il GDPR di chi possiamo fidarci? E potrebbe essere proprio quello che sta accadendo, con tutta la delicatezza del caso considerato che si tratta di dati sanitari.

A far scattare l’allarme sono i risultati della ricerca Cookiebot Report 2019. Ad Tech Surveillance on the Public Sector Web realizzato da Cybot, società danese che fornisce soluzioni di consenso per il tracciamento dei cookie come Cookiebot. La ricerca ha evidenziato come più di 100 società commerciali starebbero monitorando in maniera invisibile i cittadini dell’UE che visitano siti web governativi nei quali vengono condivise informazioni sanitarie sensibili come gravidanza, salute sessuale, cancro o malattie mentali.

 

Tutela della Privacy: i siti governativi Ue tracciano i nostri dati sanitari?

Causa anche la diffusione di internet su larga scala, il 25 maggio 2018 è entrato in vigore in tutti i 28 stati dell’Unione Europea il regolamento generale sulla protezione dei dati, noto come GDPR, obiettivo: rafforzare i diritti che i cittadini europei hanno sui loro dati detenuti dalle società. Ora, a quasi dieci mesi dall’applicazione del GDPR, esperti del web hanno rilevato come in maniera inconsapevole, i siti governativi europei stiano ospitando sistemi di tracciamento in grado di raccogliere dati sensibili dei cittadini che compiono ricerche in questi ambienti digitali per rivenderli alle aziende sia all’interno che all’esterno dell’industria pubblicitaria.

Ma come può accadere? I siti web includono spesso più tecnologie di terze parti per abilitare funzionalità come lettori video, widget di condivisione social, analisi dei dati web e gallery. Questi script oltre a fornire la funzione per la quale sono stati creati possono anche fungere da cavalli di Troia, aprendo backdoor nel codice del sito web. E attraverso queste backdoor le aziende tecnologiche possono inserire i propri tracker pubblicitari.

In generale la profilazione viene comunemente utilizzata per indirizzare gli annunci pubblicitari, vendere prodotti, propagare idee, personalizzare qualsiasi aspetto, dall’esperienza dell’utente ai prezzi effettivi visualizzati e prevedere azioni future. I dati ricavati dalla profilazione possono includere: età, sesso, orientamento sessuale, abitudini, interessi, professione, reddito, credenze politiche, religione, malattie e molto altro ancora. Nelle mani sbagliate, è abbastanza intuitivo come questi dati possano rappresentare una potente arma commerciale, ma non solo.

Scansionando sia i siti web governativi che i siti dei servizi sanitari pubblici, lo studio ha rilevato che l’82% dei siti web ufficiali dei governi degli stati membri dell’UE contiene il monitoraggio degli annunci di terze parti, individuando 112 aziende di rilevamento dati che inviano informazioni sugli utenti a un totale di 131 domini di monitoraggio di terze parti. Il maggior numero di compagnie di rilevamento è stato trovato sui siti web governativi dei seguenti paesi: Francia (52), Lettonia (27), Belgio (19) e Grecia (18).

 

Tutela della privacy in ambito sanitario: i siti dei governi UE non rispetterebbero il GDPR

Gestione della privacy in ambito sanitario: l’articolo 9 del GDPR dice chiaramente che il trattamento delle informazioni relative alle condizioni di salute di una persona, che rientra in “categorie speciali di dati personali”, dovrebbe essere vietato. Tuttavia, secondo lo studio in questione il 52% delle pagine web del servizio sanitario pubblico dell’UE contiene tracker commerciali. L’analisi ha anche mostrato come una singola pagina web francese sull’aborto veniva monitorata da 21 diverse società e un’altra pagina web tedesca sul congedo di maternità monitorata da 63 società.

 

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!