Seguici su
Life 27 marzo, 2019 @ 4:00

Il fascino orientale sbarca a Como in un nuovo resort di lusso

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda e tutto ciò che le gravita attorno.Leggi di più dell'autore
Nata in Sicilia, si trasferisce a Milano per studiare giurisprudenza ma soprattutto per inseguire la sua più grande passione: la scrittura. In precedenza ha collaborato con il quotidiano di Class editori MFFashion occupandosi di moda e finanza. Appassionata di romanzi gialli, musica jazz e cinema. chiudi
lago hotel luci cielo
Mandarin Oriental, Lago di Como

La sua cornice è quella di un lussureggiante giardino botanico con una posizione privilegiata sulle rive soleggiate del Lario. Ingrediente che, già da solo, varrebbe una visita al nuovo Mandarin Oriental, Lago di Como, pronto ad aprire i battenti il prossimo 15 aprile. Il lavoro di restyling è stato affidato all’interior designer Eric Egan conosciuto per le sue collaborazioni con rinomate catene quali il St.Regis di Firenze o il Principe di Savoia di Milano. Al suo interno, la struttura ospita 21 camere, 52 suite e due ville private, oltre all’ottocentesca Villa Roccabruna, cuore del resort, e infine i ristoranti. L’atmosfera che si respira nella nuova struttura è moderna ed elegante, dallo stile tipicamente italiano e dal fascino orientale anche grazie al rigoglioso giardino botanico che circonda il resort e ospita oltre 50 specie di piante, alberi e fiori. Un connubio perfetto tra eleganza del passato e lusso contemporaneo.

vetrata finestra fiori
Mandarin Oriental, Lago di Como

Patrizia Pozzi, paesaggista italiana, ha scelto materiali e stili che rimandano agli originali elementi neoclassici della Villa e dei giardini, mentre sotto la supervisione dell’executive chef Vincenzo Guarino, i ristoranti e bar di Mandarin Oriental, Lago di Como offrono una proposta gastronomica basata su piatti della tradizione mediterranea. Intanto CO.MO Bar & Bistrot, con la sua grande terrazza con vista sul lago, e poi il ristorante fine dining L ̃ARIA, in un edifico fronte lago circondato dal parco, dove ogni sera sarà possibile sperimentare la cucina creativa di Vincenzo Guarino. Last but not least, il benessere con la piscina del resort dove è possibile godersi il tramonto sulle acque del lago e la spa che propone una serie di esperienze di wellness integrate al famoso approccio olistico per il quale Mandarin Oriental è conosciuto in tutto il mondo. La struttura comprende una Thermal Area, due spa suite private, due cabine trattamenti, un beauty studio e un centro fitness Technogym completamente attrezzato.

piscina verde cielo
La piscina del Mandarin Oriental, Lago di Como

Il Mandarin Oriental Hotel Group, parte del Jardine Matheson Group, gestisce dal 1963 alcuni degli hotel, resort e residence più esclusivi al mondo. Dalle radici asiatiche il gruppo è cresciuto, diventando un marchio internazionale e gestendo attualmente 33 hotel e sei residence in 23 paesi in località come Singapore, Madrid, Londra, Parigi Doha, Kuala Lumpur, Macao e Tokyo. 

 

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!