Seguici su
Life 23 aprile, 2019 @ 3:00

Vacanze da eremita, le 10 mete più belle del mondo

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
acqua montagne
Rishikesh, Uttarakhand, India (gettyimages)

di Letizia Redaelli

Gli appuntamenti di lavoro che finiscono mai, l’agenda a cui non resta più spazio, le notifiche delle mail che fanno vibrare lo smartphone anche quando non dovrebbe: vi riconoscete? Sappiate che non siete soli. Con l’avvicinarsi dell’estate il logorio della vita quotidiana fa venire voglia di fuga, di tempo per sé ed è un attimo ritrovarsi a sognare vacanze da eremita. Perché se immaginarvi su una spiaggia affollata cercando di recuperare l’ultimo ghiacciolo rimasto vi fa sentire ancora più stressati piuttosto che in pieno spirito vacanziero, la verità è che il modo migliore per ricaricare le pile è quello di scegliere mete insolite e, più di ogni altra cosa, un approccio nuovo alle ferie.

Non è un caso, infatti, che di anno in anno le vacanze da eremita acquisiscano sempre più popolarità, visto che sono in molti a scegliere questo modo originale per allontanarsi tanto dal caos cittadino quanto da quello delle mete più gettonate, dimenticandosi di tutto (e tutti) restando in connessione solo con sé stessi. Da Ellidaey Island, nell’Islanda incontaminata, a Socotra, gioiello dell’Oceano Indiano, ecco le 10 mete più belle nel mondo.

E se avete paura di cedere al richiamo dello smartphone, tranquilli: qui la connessione non prende.

Dove andare in vacanze per trovare la pace interiore: Ellidaey Island, Islanda

Una superficie di 0,45 km² ricoperta quasi del tutto da un manto erboso, meta dei pulcinella di mare e tra i luoghi migliori al mondo per ritrovare se stessi. Su Ellidaey Island, l’isola nell’arcipelago delle Vestmann a sud delle coste islandesi, non vive nessuno. In questo luogo incontaminato non esistono strade, abitazioni o vita notturna: si entra in contatto con la natura più libera, col vento che sale dal mare e il verde a perdita d’occhio. Qui trova posto un solo cottage, di proprietà della Elliðaey Hunting Association, raggiungibile via terra con una fune, per gli appassionati di arrampicata, e via mare.

Vacanze da eremita nel mondo: Just Room Enough Island in Canada

Se le chiacchiere da vicinato non fanno per voi, la meta ideale è la Just Room Enough Island, tradotto letteralmente l’isola con lo spazio sufficiente per una stanza. Il nome non trae in inganno, visto che quest’isola è la più piccola di Thousand Islands, l’arcipelago formato da ben 1864 isolotti. Posto nel lago Ontario, se tutto l’insieme di isole è da visitare la Just Room Enough Island è la dimensione migliore in cui immergersi per ritrovare l’equilibrio: una casa, il lago e 3.300 metri quadrati tutti per sé.

Casa do Penedo in Portogallo, il posto giusto per una vera vacanza relax

La Casa do Penedo trova posto da quattro enormi massi di granito sui monti Fafe, in Portogallo. Costruita negli anni ’70 come casa vacanze, non è un difficile capire come mai sia diventata una meta imprescindibile di chi visita questi luoghi. Nonostante l’aspetto a dir poco rustico, la verità è che al suo interno nasconde molteplici meraviglie, come un camino e una piscina scavata nella pietra.

Vacanze da eremita in Italia: San Francesco del Deserto, Venezia

Anche in Italia esistono diverse mete da eremita di tutto rispetto. Tra queste San Francesco del Deserto, in quel di Venezia: secondo la leggenda, il santo si sarebbe fermato qui sulla vita di ritorno dalla Terra Santa, nel 1220. Oggi i frati accolgono i turisti sull’isola tra Burano e Sant’Erasmo, senza perdere l’occasione di far loro visitare l’oratorio in cui Francesco d’Assisi si sarebbe trattenuto in preghiera.

costruzione bianco verde
Rocamadour, France (gettyimages)

Vacanze da eremita mete più belle: Rocamadour, Francia

Se Parigi così come tutta la Costa Azzurra sono mete inflazionate, la verità è che in Francia  sono molti i gioielli custoditi gelosamente. Come Rocamadour, la città sulla roccia che sembra essere sospesa tra terra e cielo. Dominante sul maestoso canyon dell’Alzou, la cittadina conta poco più di 700 abitanti ed è talmente suggestiva da essere stata inserita tra i Plus beaux villages de France. Il borgo, costituito da due file di case ai piedi del roccione, è raggiungibile tramite un ascensore o attraverso i 216 scalini della gradinata che, secondo la tradizione popolare, i pellegrini erano soliti salire in ginocchio.

Il Monastero di Taktsang Palphug in Bhutan, un luogo per ritrovare se stessi

Divenuto celebre per la sua inaccessibilità, il Monastero di Taktsang Palphug è uno dei luoghi da visitare se si va in Bhutan. La location è unica, visto che si trova su un picco montuoso nella valle di Paro, a 3120 metri sul livello del mare. Soprannominato anche come la Tana della Tigre, il complesso comprende diversi templi buddisti in uno scenario senza pari: incastonati nella montagna, collegati da ponti sospesi, lasciano spazio a caverne ora difficili da raggiungere ora di facile accesso.

Vacanze da eremita su un’isola: Socotra, Yemen

Sono tantissime le leggende su Socotra, la principale delle quattro isole che compongono l’arcipelago nell’Oceano Indiano. Un luogo le cui origini si perdono nel tempo sui cui, ancora oggi, gravitano racconti antichi: si dice che fosse protetta da incantesimi capaci di renderla invisibile e che, quasi sicuramente, sia proprio lei la Panchaia citata da Virgilio. Patrimonio UNESCO dal 2008, Socotra e le isole nei dintorni sono cariche di meraviglie, tra panorami mozzafiato e mare turchese. Tra le cose da non perdere, la meditazione all’ombra della dracena drago di Socotra, pianta succulenta dalle proprietà leggendarie.

montagne verde casa
Roussanou Monastery, Greece (gettyimages)

Vacanze da eremita mete migliori: Metéora, Grecia

Ritrovare se stessi a un passo dal cielo, riappropriandosi dei propri ritmi. Può succedere a Metéora, località nel nord della Grecia nei pressi della cittadina di Kalambaka. Qui, in cima a falesie di arenaria, si trovano ventiquattro monasteri. Oggi sono rimasti solo in sei a essere abitati: se un tempo l’unico modo per raggiungere questo centro della chiesa ortodossa era essere issati con delle reti, oggi ci sono scale scavate nella roccia.

Vacanze da eremita in Oriente: Koyasan, Giappone

Il monte Koyasan, detto anche Koya, è tra le mete predilette da chi, in vacanza, punta tutto sulla meditazione. Il complesso buddhista che qui trova posto, infatti, è tra i più famosi di tutto il Giappone, complice la vicinanza dei boschi che conciliano il relax della mente. Qui è possibile pernottare in uno dei templi condividendo lo stile di vita austero dei monaci, dalle prime ore del mattino fino all’imbrunire: sveglia all’alba, verdure come fonte di energia, preghiere e cerimonia del fuoco per un programma incentrato sul benessere dello spirito.

Vacanze Yoga: Rishikesh, India

Nella città indiana di Rishikesh, nel nord del Paese, sono tantissimi i templi, i centri e gli Ashram ispirati alla filosofia indù. Qui si può imparare l’antica arte dello yoga, ma anche meditare in uno dei luoghi più mistici al mondo: è la Vashishta Guha, grotta che da 5mila anni ospita saggi e santi, un posto unico per ritrovare l’equilibrio tra mente e corpo.