Seguici su
Life 11 settembre, 2019 @ 9:00

A VicenzaOro va in scena il grande ritorno del cammeo

di Eleonora Poggio

Scrivo – per passione – di imprese e finanza.Leggi di più dell'autore
chiudi
Una fase di lavorazione di un cammeo
Una fase di lavorazione di un cammeo (Courtesy: Cameo Italiano)

Si avvia a chiusura il più grande salone europeo della oreficeria e gioielleria internazionale, Vicenzaoro-September, evento organizzato da Italian Exhibition Group: un momento prezioso di rifornimento prenatalizio dei più importanti dealer nazionali e internazionali.

Una manifestazione attesa dalla filiera del gioiello, ma anche dalle fashion victim: i top brand nazionali e internazionali ogni anno scelgono infatti Vicenzaoro september per lanciare nuove tendenze e nuovi design.

Non a caso per la prima volta la manifestazione ha ospitato Stephen Webster, uno dei massimi designer di gioielli a livello mondiale e una capsule collection, The Watch Room, che presenta una selezione di 12 designer internazionali.

cammeo su collana
(Courtesy: Cameo Italiano)

Cosa indosseremo nell’inverno? Molto probabilmente i cammei.

I cammei più famosi sono, forse, quelli incastonati sulla tiara che fu di Joséphine de Beauharnais, amore di Napoleone, e arrivata di generazione in generazione fin sul capo di Vittoria di Svezia che l’ha indossata per il suo matrimonio con Daniel Westling.

Molto più recentemente Cate Blanchett, due premi Oscar, volto di Armani e icona di stile, ha sfilato sul red carpet veneziano con orecchini cammeo. E non è l’unica ad aver riscoperto questi monili dalle antiche origini.

Dior ha lanciato tra le novità dell’inverno 2019 l’anello D-Cameo in metallo anticato finitura champagne, resina di onice e resina bianca al prezzo di 350 euro e non ancora disponibile oggi alla vendita.

Da quel che si è visto a VicenzaOro i monili realizzati scolpendo l’onice o le conchiglie nella prossima stagione saranno quel piccolo dettaglio di stile con cui impreziosire collane, ciondoli e spille.

Cammeo all'interno del quadrante di un orologio
Cammeo all’interno del quadrante di un orologio (Courtesy: Cameo Italiano)

Al padiglione 1 – stand 100, sono state presentate le novità della linea con cammei incisi a mano, tra collezioni storiche, nuove incisioni e modelli.

Tornano rinnovate, ad esempio, la collezione Charme dalle linee lisce e con incisioni moderne, e Carousel, esplosione di colori che rimanda al fantastico mondo delle giostre.

Nascono Anne, collezione nella quale domina il ritorno al Vintage, e Sacred, linea di veri monili con dettagli di stile che richiamano il tema religioso mettendo insieme devozione e moda.

Il tutto introdotto da un grande evento di Cameo Italiano, con un maestro incisore che ha offerto la possibilità di ammirare come nasce un cameo di conchiglia inciso a mano.

I produttori di cammei presenti a Vicenzaoro sono oltre 300, tutti di Torre del Greco, in provincia di Napoli. Complessivamente il settore genera un giro d’affari di circa 4,5 milioni  di euro, con un trend di crescita a doppia cifra negli ultimi 10 anni, proveniente soprattutto da Stati Uniti, Giappone e Cina.

 

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!