Seguici su
Business 17 Gennaio, 2020 @ 3:25

Nel 2020 il numero di super-ricchi supererà i 26 milioni

di Daniel Settembre

Staff writer, Forbes.it

Coordinatore di Forbes ItaliaLeggi di più dell'autore
chiudi
(Getty Images)

Il 2020 sembra destinato a essere un anno di solida espansione della popolazione benestante mondiale e delle loro ricchezze. È quanto emerge dall’ultima indagine a firma di Wealth-X che evidenzia come le prospettive per i ricchi siano migliorate negli ultimi mesi del 2019, nonostante permangano alcune preoccupazioni sulla crescita economica globale, minacciata dalle continue tensioni commerciali, dall’incertezza geopolitica e dall’imprevedibilità delle politiche.

Wealth-X prevede che il numero di individui con un patrimonio netto elevato (maggiore di un 1 milione di dollari) crescerà del 5,7% per un totale di 26,6 milioni nel 2020, con un patrimonio complessivo di oltre 110 trilioni di dollari. La ricchezza sarà in ogni caso distribuita in modo disomogeneo, con un deciso aumento per i patrimoni al di sopra della soglia dei 5 milioni di dollari e ancora di più tra quelli con oltre 30 milioni. Ciò nonostante, si legge nel comunicato, la crescita del numero di tali individui quest’anno dovrebbe attestarsi intorno al 5-6% per tutte e tre le principali fasce considerate.

Quali sono quindi i fattori che guideranno questa crescita? Tra gli elementi chiave che nel 2020 potrebbero indirettamente incidere sulla popolazione ricca di un paese, Wealth-X individua le tensioni geopolitiche, come quelle in Medio Oriente, le elezioni presidenziali statunitensi e le decisioni delle banche centrali di fronte a un contesto di tassi di interesse negativi. Inoltre, quest’anno grande attenzione alla conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2020, nota anche come COP26, che si terrà a Glasgow, nel Regno Unito, dal 9 al 19 novembre 2020.

Per finire, la view di Wealth-X si concentra sugli Stati Uniti (il paese con la maggior concentrazione di ricchezza) dove per i prossimi cinque anni ci sarà una crescita continua, anche se modesta. Inoltre, una possibile recessione dei mercati finanziari non intaccherebbe tale trend. Nello scenario recessivo, secondo il modello economico di Wealth-X, la ricchezza verrebbe sì influenzata negativamente durante la recessione e l’anno successivo. Ma una volta avviata la ripresa economica, le imprese, il mercato azionario e altri asset recupererebbero, facendo salire sia la l’ammontare totale del patrimonio, che il numero di persone ricchi.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!