Trasformare idee innovative in progetti, la missione di BacktoWork – BRAND VOICE

Share

Articolo tratto dal numero di aprile 2020 di Forbes Italia

Investire nell’economia reale per aumentare gli orizzonti dell’imprenditorialità, grazie a BacktoWork e Intesa Sanpaolo. Come è possibile? Scaricate l’applicazione BFC Augmented Reality (BFC AR), inquadrate la pagina e scoprite cosa è in grado di fare e-Novia, fabbrica di imprese nata nel 2015 e che, attraverso partnership con università, politecnici e centri di ricerca, trasforma idee innovative in progetti imprenditoriali.

Alberto Bassi, fondatore e ceo di BacktoWork (Courtesy BacktoWork)

Si va dall’automazione robotizzata alla mobilità del futuro, passando per esoscheletri in grado di aumentare le possibilità dell’essere umano e biciclette con dispositivi di frenata evoluti. Una realtà solida quella di e-Novia in cui hanno investito aziende come Brembo e Dainese, Pelliconi e Rubinetterie Bresciane. L’anno scorso ha fatturato più di 10 milioni di euro e sono 21 le imprese create, una cinquantina i brevetti depositati. Quest’anno poi e-Novia ha raccolto quasi 8 milioni di euro grazie alla campagna di equity crowdfunding su BacktoWork, piattaforma che favorisce il finanziamento in startup, pmi e altri progetti innovativi di cui è fondatore e ceo Alberto Bassi, partecipata da Intesa Sanpaolo tramite Neva Finventures, il corporate venture capital che fa capo per il 100% a Intesa Sanpaolo Innovation Center, società del Gruppo Intesa Sanpaolo che si occupa di esplorare e apprendere nuovi modelli di business e fungere da volano della nuova economia in Italia.

L’incontro tra e-Novia e BacktoWork si è concretizzato grazie a Intesa Sanpaolo: la clientela di Intesa Sanpaolo Private Banking ha avuto la possibilità di aderire alla campagna di equity crowdfunding dal 23 gennaio al 6 marzo 2020. Lorenzo Dal Verme e Luigi Bruno i business angels che hanno investito per primi 100 mila euro attraverso il veicolo Fin-Novia. E non finisce qui, perché e-Novia ha in programma di quotarsi in borsa nel 2021. “Tutto questo ci gratifica e ci consente di perseguire con determinazione i piani di crescita futura avendo l’obiettivo di consolidare il nostro posizionamento di technology manufacturer made in Italy e di rappresentare un modello industriale virtuoso su scala internazionale”, commenta Vincenzo Russi, ceo di e-Novia.

“Investire nell’economia reale in un momento di incertezza e in cui i mercati sono soggetti a forte instabilità è una chance da riscoprire”, commenta il fondatore di Backtowork. Una chance sulla quale ha deciso di puntare Intesa Sanpaolo, come dimostrano la partecipazione in BacktoWork e l’investimento in e-Novia. Un’operazione non scontata se è vero che, osserva Bassi, “l’avvento delle campagne di crowdfunding rappresenta una rivoluzione per il sistema bancario tradizionale”. Una possibilità per piattaforme come BacktoWork, che nel 2019 ha raccolto oltre 8 milioni di euro, volume già raggiunto quest’anno e al quale non intende certo fermarsi.