Seguici su
Miliardari 4 Febbraio, 2021 @ 8:00

Il patrimonio dei co-fondatori di Google sale di 14 miliardi di dollari dopo gli ottimi conti trimestrali

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
Sergey Brin (a sinistra) e Larry Pge hanno fondato Google nel 1998 quando erano studenti all’università di Stanford. (Photo by Ralph Orlowski/Getty Images)

Articolo di David Jeans apparso su Forbes.com

I co-fondatori di Google Larry Page e Sergey Brin sono 14 miliardi di dollari più ricchi dopo che martedì la società madre Alphabet ha riportato una crescita esponenziale degli utili trimestrali.

Le azioni di Alphabet sono aumentate del 9,2% dall’apertura delle negoziazioni mercoledì, dopo che la società ha registrato entrate per il quarto trimestre di 56 miliardi di dollari, con un balzo del 23% anno su anno, superando le aspettative degli analisti.

Secondo le classifiche in tempo reale di Forbes, la ricchezza di Page è cresciuta di $ 7,1 miliardi, raggiungendo $ 91,2 miliardi, alle 14:30 di mercoledì. Page, l’ex ceo di Alphabet, è ora la settima persona più ricca al mondo. Il patrimonio di Brin, nel frattempo, è aumentato di $ 6,8 miliardi, a $ 88,4 miliardi. L’ex presidente di Alphabet ha superato Warren Buffett diventando l’ottava persona più ricca del pianeta, secondo i calcoli di Forbes.

A fare la parte del leone è stata l’attività pubblicitaria di Google, che ha generato $ 46,2 miliardi di entrate nel quarto trimestre, in crescita del 22% anno su anno, e segnando un’inversione di tendenza dopo un leggero calo nel 2020, quando i clienti hanno ritirato la spesa pubblicitaria a causa del Covid- 19 pandemia. Nonostante gli enormi guadagni in termini di entrate, il business cloud di Google ha registrato una perdita netta di $ 5,6 miliardi dopo aver reinvestito pesantemente nelle vendite mentre insegue la quota di mercato contro AWS di Amazon e Microsoft Azure.

Page e Brin, che hanno co-fondato Google nel 1998 quando erano studenti di dottorato a Stanford, si sono ritirati dai loro ruoli esecutivi presso l’azienda nel 2019. Rimangono membri del consiglio e controllano i diritti di voto sulla società.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!