Seguici su
Miliardari 10 Febbraio, 2021 @ 8:31

Miliardari grazie alle auto usate: l’ipo di Auto1 fa la fortuna dei due fondatori tedeschi

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
Christian Bertermann e Hakan Koç, fondatori di Auto1 hanno un patrimonio netto stimato da Forbes di 1,3 miliardi di dollari. (Courtesy Auto1)

Articolo di Iain Martin apparso su Forbes.com

Ci sono due nuovi miliardari in Germania, grazie all’offerta pubblica iniziale di una delle startup di maggior valore d’Europa, il marketplace online di auto Auto1. La startup con sede a Berlino si è quotata giovedì 4 febbraio, raccogliendo $ 1,8 miliardi per finanziare il suo supermercato online di auto usate simile al rivenditore online americano Carvana, dando alla società una capitalizzazione di mercato di $ 10,5 miliardi.

Per i fondatori Hakan Koç e Christian Bertermann, l’Ipo è stato una vittoria importante. Ciascuno possiede circa il 12% della società – che ha venduto 600.000 auto nel 2019 tramite aste online ai concessionari e direttamente agli acquirenti tramite il suo marchio Autohero – facendo sì che entrambi ora abbiano circa 1,3 miliardi di dollari di patrimonio netto ciascuno, in base al prezzo di chiusura di lunedì.

La quotazione ha anche creato una grossa fortuna per gli investitori di Auto1 che hanno puntato $ 2 miliardi nella startup da quando è stata fondata nel 2012, secondo Pitchbook. Il SoftBank Vision Fund del miliardario giapponese Masayoshi Son, il più grande investitore in Auto1 prima dell’Ipo, è ora il più grande azionista dell’azienda, famosa per le spedizioni di auto attraverso camion con le vetrate laterali. La quota di quasi il 17% di SoftBank vale 1,8 miliardi di dollari al prezzo di chiusura di lunedì.

Koç e Bertermann, rispettivamente ex alunni delle startup di successo Rocket Internet e Groupon, hanno creato quella che sarebbe diventata Auto1 nel 2012. Secondo la società di consulenza GP Bullhound, nel 2020 avevano ampliato l’attività fino a diventare la startup di maggior valore della Germania.

Hanno lanciato l’attività in Germania per la prima volta sotto il nome di wirkaufendeinauto.de (We Buy Your Car), dopo che Bertemann ha lottato per vendere due vecchie auto di proprietà di sua nonna, secondo il FT. Da allora, Auto1 ha acquistato e venduto ai concessionari più di 2 milioni di auto usate in 30 paesi europei utilizzando aste e algoritmi online per determinare il prezzo dei suoi veicoli.

Auto1 è famosa per le sue consegne attraverso camion vetrati. (Courtesy Auto1)

Oltre a vendere auto ai concessionari, Auto1 ha lanciato un marchio, chiamato Autohero, per vendere auto direttamente ai clienti nel 2017. L’azienda investirà 495 milioni di dollari (410 milioni di euro) dei proventi dell’Ipo in una campagna di marketing per promuovere il marchio Autohero— e l’idea di acquistare un’auto usata non vista. Attualmente solo l’1% delle vendite di auto in Europa viene effettuato online, secondo il prospetto di Auto1.

Il piano pone le basi per un potenziale scontro tra Bertermann, che guida Auto1 (Koç si è ritirato dal suo ruolo di co-ceo nel novembre 2020 per assumere un ruolo nel consiglio di sorveglianza dell’azienda) e i clienti dei concessionari di automobili. L’azienda afferma di poter far crescere Autohero concentrandosi su nuovi modelli di veicoli in buone condizioni e vendendo modelli più vecchi e più economici alla sua rete di concessionari.

Auto1 ha generato vendite per circa € 3,4 miliardi nel 2019, ma deve ancora realizzare profitti e deve affrontare una dura concorrenza ‘casalinga’ di siti tedeschi di auto come Mobile.de e Autoscout24. Gli investitori, tuttavia, sembrano credere nella visione di Koç e Bertermann per un’esperienza di acquisto di auto online, con le azioni di Auto1 che sono schizzati a € 55 per azione dopo la quotazione di giovedì, prima di scendere a € 50,24 martedì, comunque il 32% al di sopra del prezzo Ipo. Auto1 ha rifiutato di commentare il patrimonio netto dei suoi fondatori.

Koç e Bertermann non sono gli unici miliardari a incassare dal boom delle vendite di auto online. Le azioni del concorrente americano di Auto1, Carvana, sono esplose del 222% nell’ultimo anno, aumentando le fortune dei suoi fondatori miliardari, la coppia padre e figlio Ernest Garcia II ed Ernest Garcia III.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!