Il gruppo italiano da 230 milioni di ricavi che smaltisce i rifiuti speciali

Share

BrandVoice tratto dal numero di maggio 2021 di Forbes Italia. Abbonati.

Lo smaltimento dei rifiuti di origine sanitaria ha rappresentato il core business del Gruppo EcoEridania fin dalla sua nascita nel 1988. Una crescita vista più come “una scalata e un’avventura consapevole”, spiega Andrea Giustini, presidente del Gruppo e colui che un incremento come quello avvenuto dal 2011 a oggi per la sua azienda lo ha “sognato, pianificato e realizzato”.

I rifiuti sanitari hanno accompagnato il Gruppo da quando EcoEridania era grande “quanto la scrivania del mio ufficio di via Eridania, a Genova”, racconta infatti Andrea Giustini, orgoglioso di come – dopo oltre 30 anni di lavoro – oggi l’azienda sia in grado di ricoprire la posizione di leader in questo settore vantando un fatturato specifico di oltre 180 milioni e un ebitda di 30 milioni (dati aggiornati 2020).

“Volevo allargare i miei orizzonti e non accontentarmi”, aggiunge ancora Andrea Giustini, dalla cui volontà è ben presto nata la scelta di far affacciare Gruppo EcoEridania anche al mondo industriale. “Ho capito che il modello organizzativo del business legato allo smaltimento dei rifiuti sanitari era facilmente assimilabile anche al mondo industriale, e così l’ho applicato, portando i ricavi a oltre 220 milioni, con ebitda vicino ai 60 milioni”. (dati aggiornati 2020).

Andrea Giustini, presidente del Gruppo EcoEridania

Il Gruppo leader dello smaltimento di rifiuti speciali – sia sanitari che industriali – oggi è in grado di fornire al Paese un servizio a tutto tondo, garantendo una copertura a 360 gradi. I suoi servizi sono mirati, studiati e dedicati in maniera precisa e puntuale a ogni singola categoria di cliente, che in questo modo vengono liberati da tutte le incombenze sanitarie e legali derivate dallo smaltimento di rifiuti speciali.

L’offerta del Gruppo prevede diverse tipologie di servizi: il primo, core business dell’azienda, è l’Hospital Service, finalizzato allo smaltimento sicuro e a norma di legge di tutti i rifiuti speciali di origine sanitaria provenienti da Aziende Sanitarie Locali, ospedali, Aziende Ospedaliero-­Universitarie e cliniche pubbliche e private. A corredo, il Gruppo offre anche un B2B Service rivolto a partite Iva ed aziende, grazie al quale i clienti possono usufruire di un servizio completo, in sicurezza e rispettoso della normativa vigente di rifiuti speciali di origine sia sanitaria e che da ufficio. Con l’apertura al mondo industriale – Gruppo EcoEridania ha dato vita anche a quello che è oggi chiamato Industry Service, attraverso il quale industrie, fabbriche, aziende di ristorazione e grande distribuzione, aziende agricole e artigianali, aziende edili, società di logistica, operatori marittimi, fornitori navali, spedizionieri e impianti di depurazione hanno la possibilità di smaltire in modo rapido, sicuro e a norma di legge i rifiuti speciali solidi pericolosi e non pericolosi. Ultimo, ma non certo per importanza, è il Pharma Service, dedicato alle farmacie e composto di offerte esclusive, offerte dal Gruppo in collaborazione con Assinde e grazie al C.N.R.F. (Centro Nazionale del Reso Farmaceutico), unico in Italia abilitato all’erogazione di questo genere di servizi e di proprietà esclusiva della società.

Ma ancora non basta. Dopo essersi distinto durante tutto il periodo della pandemia e aver evitato adesso che “all’emergenza sanitaria se ne aggiungesse anche una ambientale”, Gruppo EcoEridania continua quotidianamente a lavorare in quest’ottica, provvedendo a supportare ogni giorno il Paese nella lotta al Covid.

Ad oggi dall’inizio della pandemia è passato più di un anno, e le aziende del Gruppo continuano ad essere in prima linea nella gestione dell’emergenza in Italia. “Stiamo lavorando attivamente per riuscire a gestire lo smaltimento dei rifiuti speciali derivati dalle vaccinazioni in azienda”, conclude il presidente, Andrea Giustini.

Share