Lugano sempre più crypto friendly: arriva la Ntf Week

Nft
(Shutterstock)
Share

Lugano è sempre più una Blockchain&Crypto-Friendly City. Dopo il lancio a fine 2020 dell’app MyLugano, del payment token cittadino LVGA Points e la recente creazione di 3Achain, la blockchain istituzionale promossa dalla città, è ora il turno degli NFT, con una rassegna tra arte e tecnologia interamente dedicata alla comprensione di questo fenomeno emergente ed estremamente d’attualità.

Organizzata a Villa Ciani con esposizioni, eventi e workshop dedicati alla comprensione di questo nuovo fenomeno che sta conquistando la scena nel mondo dell’arte e della tecnologia, la rassegna è promossa da Lugano Living Lab, il laboratorio di innovazione digitale e tecnologica della Città di Lugano. E sarà inaugurata lunedì 15 novembre a partire dalle 17.00 e sarà accessibile gratuitamente fino al 21 novembre, in settimana dalle 11.00-18.30 e durante il weekend dalle 09.00-18.30.

A corollario della rassegna, Lugano Living Lab propone un Talk intitolato The NftWorld nel quale esperti del mondo business e accademico esploreranno vari campi applicativi dello strumento e un workshop “Crea il tuo NFT” per permettere a chi lo desidera di creare il suo primo NFT in pochi semplici passi. “Siamo onorati di aver contribuito alla realizzazione di questa iniziativa, che rende Lugano un polo di riferimento nell’ambito della tecnologia blockchain e delle criptovalute nel panorama internazionale”, ha dichiarato a margine dell’annuncio Davide Baldi, ceo di Luxochain.

“Seguiamo da sempre con molta attenzione lo sviluppo di nuove tecnologie ed abbiamo identificato nella blockchain un tema di sicuro interesse, per imprese, sia multinazionali che locali, cittadini ed esercizi commerciali”, ha dichiarato il sindaco della città di Lugano, Michele Foletti, che ha aggiunto: “Riteniamo che una città debba essere al servizio dei cittadini e con queste iniziative intendiamo porre Lugano come player di primo livello nel panorama internazionale, per tutte le applicazioni legate a questa tecnologia”.

Soddisfatto anche Robert Bregy, segretario generale della città di Lugano: “Il settore finanziario ha da sempre un legame molto stretto con la tecnologia che si è andato a rafforzare soprattutto in questo ultimo periodo. In particolare, da quando bitcoin e criptovalute sono divenute una concreta realtà, abbiamo scoperto e imparato a conoscere il potenziale della tecnologia blockchain in molti differenti settori. E, dal nostro punto di osservazione privilegiato, ci è sembrato doveroso tracciare la rotta dell’innovazione in questa direzione e costruire un sistema in grado di supportare imprese e cittadini, e diventare un polo di attrazione a livello internazionale”.

Nft e Lugano: come sarà organizzata la rassegna

Al pian terreno di Villa Ciani sarà presente la mostra intitolata “The Future is Unwritten”, curata da Ivan Quaroni e Linda Tommasi. In questo contesto sarà proposta una selezione di opere scelte tra le centinaia che compongono la collezione del Gruppo Poseidon, una dellepiù grandi e cospicue d’Europa. Tra queste gli avventori potranno ammirare le opere di artisti di caratura internazionale che hanno avuto un ruolo chiave nell’esplosione del fenomeno della Crypto Art, come Beeple, XCOPY, Hackatao e Dangiuz, Federico Clapis, Skygolpe, Fabio Giampietro, Raphael Lacoste, Giovanni Motta, Andrea Chiampo insieme a due esemplari dei celeberrimi Cryptopunks del Larva Labs. Accanto a questa compagine d’eccezione i curatori hanno selezionato un nucleo di artisti giovani o esordienti nell’universo Nft, come Niro Perrone, Nicola Caredda, Giuseppe Veneziano, Adriana Glaviano e Giò Roman, per la qualità e l’originalità delle loro opere.

Il primo piano di Villa Ciani sarà invece dedicato agli appassionati del Gaming con un’esposizione di opere digitali e collezionabili. I visitatori potranno così scoprire Nft sviluppati da aziende di Lugano, tra cui Crypto Heroes, un gioco basato sugli Nft e sul protocollo Nft Gaming di Noku, la piattaforma online di intrattenimento in 3D The Nemesis di UNDO Studios, che combina la tecnologia dei mondi virtuali a quella del gaming e della gamification, oltre a Nft di prodotti del mondo del lusso e gioielli realizzati da Luxochain. Sarà anche possibile vedere gli NFT di Axie Infinity, il più famoso Nft blockchain game a livello mondiale, nonché Cryptogene e Scriblet Clubhouse con Shifty Shepherds, disegnato da Juliet Duplessie, sviluppati da Sortium, tre progetti ai quali Pangea, fondo specializzato in investimenti in progetti blockchain con uffici a Lugano ha partecipato con investimenti in capitale di avviamento (seed). Per gli appassionati di sport sarà infine possibile ammirare gli NFT di Topps, multinazionale da anni leader nel settore dei collezionabili sportivi.

Al primo piano ci sarà una postazione dove verranno presentati in anteprima i soggetti digitali del primo Crypto Stamp della Posta Svizzera (un francobollo fisico associato a rappresentazioni digitali Nft) sviluppato dalla Posta e che verrà lanciato il prossimo 25 novembre. All’interno della mostra, durante tutta la settimana, sarà inoltre possibile partecipare alla creazione del primo Nft della Città di Lugano prendendo parte alla creazione di un’opera artistica collettiva. Questo primo “Nft luganese” verrà poi creato in serie limitata e un esemplare numerato verrà trasmesso a tutti coloro che avranno contribuito alla sua creazione.