La nuova lente a contatto Desio che omaggia il colore Pantone 2022

Share

Desio lancia la sua nuova lente a contatto viola. Il brand, leader nel settore, rende omaggio al colore Pantone 2022 Very Peri, con una lente di un blu pervinca con un sottotono rosso-viola per un risultato intenso e sensuale.

La scelta del viola è legata alle sue caratteristiche uniche: iconico e versatile, è un colore che ben si adatta alle bionde dalla carnagione diafana e alle brune. Da Kate Middleton, passando per Meghan Markle fino a Lady D, sono tante le star che hanno scelta la tonalità per le loro uscite pubbliche. Incrocio di tutte le qualità del blu e del sottotono rosso, Very Peri è uno specchio della società di oggi, in cui reale e virtuale si fondono. In questo senso, il design digitale ha dato la possibilità di esplorare nuove espressioni cromatiche, che si sono manifestate anche nel mondo fisico e viceversa.

Protezione ed eleganza

Così è nata Attitude Very Peri by Desio, la lente mensile a 2 toni che regala occhi viola intensi e profondi. Il materiale con cui sono realizzate le lenti, l’Hioxifilcon D, assicura protezione UV e un comfort di lunga durata anche agli occhi sensibili grazie all’elevata percentuale d’acqua (54%). Il pattern della lente è studiato per fondersi con l’iride e donare il colore di
occhi desiderato con un effetto realistico e molto naturale.

Il colore della lente è così sfaccettato e il design così ricercato che Attitude Very Peri è adatta a tutti. A chi ha occhi chiari la nuova lente regala un viola delicato e luminoso, mentre su occhi scuri o molto scuri dona un colore più profondo.

Attitude Very Peri, come tutte le lenti a contatto colorate Desio, è un prodotto sicuro, oftalmologicamente testato, certificato CE e approvato dalla FDA americana. Attitude Very Peri può essere realizzata in versione “plano” e con diottrie fino a -8,00 e +4,00. Le lenti a contatto colorate Desio sono in vendita sul sito www.desiolens.eu e nei migliori negozi di ottica.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.