Meta perde 9,4 miliardi di dollari nel metaverso. Ma Zuckerberg è convinto: “Stiamo andando nella direzione giusta”

Facebook Mark Zuckerberg
(foto Drew Angerer/Getty Images)
Share

Per Mark Zuckerberg è arrivato il momento di uscire dal mondo virtuale e fare i conti con la realtà. E la realtà parla di numeri disastrosi, quelli dell’ultima trimestrale, e del crollo del Metaverso. La divisione Reality Labs di Meta, che si occupa di sviluppare l’universo alternativo, ha infatti perso 9,4 miliardi di dollari in nove mesi. La reazione dei mercati alla pubblicazione dei conti trimestrali è stata disastrosa: il titolo ha bruciato 65 miliardi di dollari di capitalizzazione, con un calo del 18% nelle contrattazioni after hours di Wall Street di mercoledì 26 ottobre.

I conti trimestrali di Meta

Anche Meta, come Google e Microsoft, sta pagando la crisi delle cosiddette Big Tech. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, l’utile netto dell’azienda di Zuckerberg si è più che dimezzato a 4,4 miliardi di dollari; i ricavi si sono attestati a 27,72 miliardi, meglio delle previsioni degli analisti ma in calo del 4% sui tre mesi precedenti.

Meta, deve affrontare, come tutti, il rallentamento della crescita economica globale. A ciò vanno aggiunte la forte competizione di TikTok, le modifiche alla privacy di Apple che limitano il targeting pubblicitario delle società, le preoccupazioni sui massicci investimenti necessari per il Metaverso e la costante minaccia regolatoria.

Il fallimento del Metaverso

Ma ciò che ha più spaventato gli investitori sono le difficili prospettive dell’universo alternativo, la grande scommessa tecnologica e culturale di Zuckerberg. Il Metaverso infatti fatica a prendere piede e molti utenti hanno già abbandonato il servizio. Secondo alcuni documenti interni dell’azienda Meta pubblicati dal Wall Street Journal, Horizon World, il principale servizio offerto ai consumatori, ha al momento meno di 200mila utenti mensili. Una cifra ben al di sotto dei 500mila previsti per la fine del 2022.

E non è finita qui. Meta infatti ha già previsto per Reality Labs perdite significativamente più grandi nel 2023. Nonostante ciò, Zuckerberg non vuole arrendersi. “Sono convinto che stiamo andando nella direzione giusta”, ha commentato il patron di Facebook. “La nostra comunità continua a crescere e, anche se nel breve termine ci troviamo di fronte a sfide sui ricavi, i fondamentali puntano al ritorno di una forte crescita”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.