Grants

Share

Grants è una nuova law firm con sede a Roma. Ha radici antiche, in un solido studio commerciale nato in Calabria nel 1969 e allargato, nel 2000, agli avvocati specializzati nel diritto penale d’impresa. Grants convive con il vecchio studio, il quale continua ad assistere in ambito tributario e penale cittadini e società. Fra queste, ci sono multinazionali e gruppi attivi nel settore dell’energia, delle bonifiche, dei rifiuti, della sanità, del turismo, dell’edilizia e della produzione di beni d’eccellenza. Stiamo parlando di uno spin off dedicato alla tutela dei diritti umani davanti alla Corte di Strasburgo e al diritto della comunicazione, oltre che al diritto penale dell’economia e alle consulenze tecniche in quest’àmbito. Conta su quattro avvocati e due commercialisti d’esperienza, e su praticanti moti- vati. Il fondatore è l’avvocato Francesco Verri, 50 anni, cassazionista da 11. Laureato nell’Università di Pisa, un Erasmus nell’Universidad Autònoma de Madrid, è impegnato in centinaia di processi, ha incarichi universitari ed è coordinatore scientifico di numerosi corsi della casa editrice La Tribuna. I seminari riguardano la giustizia internazionale e il processo penale ma anche temi innovativi, come la scrittura giuridica e la preparazione della performance. Numerose le pubblicazioni dell’avvocato Verri, fra cui risaltano tre monografie sulla diffamazione per Giuffrè con l’avvocato Vincenzo Cardone. Grants conta anche partnership e collaborazioni con professori ordinari di diritto civile e con studi legali che hanno fatto la storia del diritto penale e amministrativo in Italia.

CONTATTI

Via Bruno Buozzi 99 – Roma Tel. 06 86358224
Email: [email protected]

Personaggi ed interpreti

Il punto forte

Grants occupa il centro di un ring molto speciale. Combatte contro la pubblica amministrazione che non paga o lo fa in ritardo. Il debito verso i cittadini e le imprese ammonta a 58 miliardi di euro e gli strumenti del diritto nazionale non bastano. Contro le tante municipalizzate fallite, poi, non ce ne sono affatto. Allora Grants ha presentato alla Corte di Strasburgo centinaia di ricorsi per violazione del diritto di proprietà, tutti dichiarati ricevibili. Se saranno accolti, di fatto la Corte condannerà lo Stato centrale a sostituirsi agli enti locali e alle società fallite. E a pagare.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo