Park Hyatt Milan

Migliori hotel italiani: Park Hyatt Milan tra le 100 Eccellenze Italiane per Forbes
Share

Hotel contemporaneo a due passi dal Duomo di Milano, con architettura in stile gotico e una straordinaria cupola tutta vetrate nel salone principale, offre 106 eleganti camere, tra cui 25 suite di lusso, che si prestano a essere l’indirizzo giusto in una posizione superba a pochi metri da prestigiose boutique. Nelle suite, capolavori adornano le pareti, si cammina su comodi tappeti Tai Pinge e si legge alla luce di lampade in vetro di Murano soffiato a mano. Vale senz’altro una sosta l’elegante ristorante Vun magistralmente guidato dallo chef Andrea Aprea, 2 stelle Michelin e un tocco da vero maestro. La Sisley spa offre momenti di relax. Cocktail creativi e stupefacenti al classico bancone dove il bartender rende felici i clienti.

Migliori hotel italiani: Park Hyatt Milan tra le 100 Eccellenze Italiane per Forbes
Personaggi ed interpreti

A dirigere con competenza e grande attenzione ai dettagli la grande squadra del Park Hyatt Milano, il general manager Simone Giorgi, 52 anni, toscano. Capitano di lungo corso nell’alta ospitalità, Giorgi arriva nella prestigiosa residenza dopo avere diretto per quattro anni il 5 stelle lusso Villa Cora di Firenze, ultima tappa di una significativa carriera alla guida di strutture di riferimento dell’hotellerie di lusso come il J.K Place di Capri e l’hotel Il Salviatino di Firenze .

L'abbiamo scelto perché

È diventato un’icona non solo dei tanti stranieri patiti di shopping esclusivo che lo frequentano, ma anche dei milanesi.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo