Seguici su
Strategia 8 novembre, 2017 @ 1:19

Come diventare leader senza farsi odiare

di Giorgio Nadali

Docente, giornalista e formatore.Leggi di più dell'autore
È docente del corso Comunicazione & Successo presso l'Università UniTre di Milano, e formatore in aula per aziende e business coach, oltre che titolare di Giorgio Nadali Giornalismo, Coaching, Formazione. È giornalista e ha collaborato con diverse testate, tra cui GQ. È autore di 12 libri. chiudi

Falsi leader in azione

Se non siete entusiasti di un’idea o di un progetto, nessun altro lo sarà mai – diceva Dale Carnegie. Se i leader non credono entusiasticamente nella direzione di un’azienda, non aspettatevi mai che ci credano gli impiegati o i clienti o Wall Street. Il miglior modo per rendere qualcuno entusiasta di un’idea o di un progetto o di una campagna è quello di esserne noi stessi entusiasti. E di mostrarlo.

Uno dei compiti più importanti di un leader è quello d’instaurare un clima positivo e fiducioso, mostrando agli altri che il fallimento non è neppure una possibilità.

Il premio più grande che un leader possa ottenere – il retaggio più grande che un leader può lasciare – è un gruppo di persone di talento che collaborano fra loro col massimo impegno e affiatamento: e che sono esse stesse pronte ad assumersi il comando. Come? Iniziamo la scalata della leadership dal volto umano!

 

Posizione

Il livello base di leadership è la Posizione. È l’unico livello che non richiede capacità o sforzi per raggiungerlo. Dopo tutto, chiunque può avere una posizione! È basata sui propri titoli. Sebbene non sia sbagliato avere una posizione di leadership, è sbagliato affidarsi solo a questa posizione per convincere le persone a seguirci. Al primo livello, le persone ti seguono solo se credono di doverlo fare. È un luogo ideale per iniziare a investire nella tua crescita e nel tuo potenziale come leader. Utilizza il tuo tempo a questo livello per imparare a condurre – attraverso priorità e autodisciplina – e sarai pronto a passare al livello successivo.

Autorizzazione

Il secondo livello è basato sulla relazione. A questo livello, le persone scelgono di seguirti perché lo vogliono. In altre parole, danno al leader il permesso di guidarle. Per crescere a questo livello, i leader lavorano per conoscere e capire le persone da guidare. Non puoi essere leader senza persone, il che significa che devi imparare ad amare le persone se vuoi essere un bravo leader!

Quando ti piacciono le persone e le tratti come individui che hanno valore, le fai sentire importanti, cominci a sviluppare un’influenza positiva su di loro. La fiducia cresce, il che di solito porta al rispetto. E l’ambiente diventa molto più positivo. Il secondo livello è dove vengono costruiti solidi e duraturi rapporti che creano le basi per il livello seguente.

 

Motivazione

I migliori capi sanno come motivare le persone. La gente continua a seguirli perché vogliono, ma lo fanno più a causa del rapporto che si è instaurato. Il livello di motovazione è dove i leader possono diventare agenti di cambiamento. Il lavoro viene fatto, il morale migliora, i profitti aumentano  e gli obiettivi vengono raggiunti. Quanto più motivi, più sei in grado di affrontare problemi difficili e di affrontare questioni spinose. Vincere e influenzare gli altri diventa divertente, perché quando tutti si muovono insieme, la squadra sale ad un altro livello di efficacia.

 

Fare crescere le persone

Il tuo obiettivo a questo livello è quello di identificare e sviluppare quanti più leader possibili investendo in essi e aiutandoli a crescere. La ragione è semplice: quando ci sono più leader, la missione dell’organizzazione può essere compiuta più facilmente. Le persone che si scelgono di far crescere possono mostrare grandi potenzialità per la leadership, o possono essere da formare, ma l’idea principale è la stessa: quando si investe su di loro è possibile crescere. Più crei nuovi leader, più cambierai la vita di tutti i membri della tua squadra. Di conseguenza, la gente ti seguirà a causa di quello che hai fatto per loro personalmente. E come bonus aggiuntivo, alcune di quelle relazioni di mentoring possono durare una vita.

Quindi, per crescere al livello di sviluppo è necessario investire nei dirigenti e intraprendere ogni giorno passi positivi per aiutarli a crescere. Fai questo in modo coerente, per abbastanza tempo, e potrai iniziare a raccogliere i premi del livello successivo.

 

Leader di punta

Il più alto livello di leadership è anche il più impegnativo da raggiungere. Richiede esperienza e determinazione. Non puoi semplicemente raggiungere il livello più alto a meno che tu non sia disposto a investire la tua vita nella vita degli altri sul lungo termine. Ma se si continua a concentrarsi su entrambi crescendo a tutti i livelli e sviluppando leader che sono disposti e in grado di sviluppare altri leader, si può giungere alla punta massima della leadership.

L’impegno a diventare leader di punta è notevole, ma lo sono anche le soddisfazioni. I leader del livello più alto sviluppano organizzazioni di alto livello. Creano opportunità che altri leader non fanno. La gente li segue a causa di chi sono e cosa rappresentano. In altre parole, la loro leadership guadagna una reputazione positiva. Di conseguenza, i leader di più alto livello spesso trascendono la loro posizione, la loro organizzazione e talvolta la loro azienda. Diventano degli esempi viventi, delle icone di leadership.