Seguici su
Strategia 12 marzo, 2018 @ 6:29

13 nuove professioni per sopravvivere alla quarta rivoluzione industriale

di Giorgio Nadali

Docente, giornalista e formatore.Leggi di più dell'autore
È docente del corso Comunicazione & Successo presso l'Università UniTre di Milano, e formatore in aula per aziende e business coach, oltre che titolare di Giorgio Nadali Giornalismo, Coaching, Formazione. È giornalista e ha collaborato con diverse testate, tra cui GQ. È autore di 12 libri. chiudi

La American Woolen Company di Boston nel 1910 circa.

Il cambiamento non è mai doloroso. Solo la resistenza al cambiamento lo è. Sia che crediate o meno a queste parole del Buddha, la resistenza al cambiamento potrà essere decisamente dolorosa nei prossimi anni. Non esiste ancora una data condivisa per l’inizio della quarta rivoluzione industriale.  In questa nuova concezione dell’industria ad elevatissima automazione, quella che è sicura è la perdita significativa di posti di lavoro per chi non si adeguerà in fretta. Due sono i salvagenti per non affogare: svolgere una professione richiesta dal nuovo mercato e crearsi una libertà finanziaria personale. Per molti è necessario riqualificarsi, studiare molto, frequentare corsi di ottimo livello, essere abili nel marketing di se stessi e cambiare la mentalità del risparmio creandosi rendite automatiche.

Quali lavori usciranno dal mercato nel breve e medio termine?

Dall’ultima indagine Istat dal titolo “L’impatto sul mercato del lavoro della quarta rivoluzione industriale” risulta che tra le 221 categorie professionali si identificano 27 professioni “vincenti” (con variazioni positive dell’occupazione superiore alle 20mila unità, per un aumento complessivo di 1,6 milioni di occupati) e 24 professioni “perdenti” (con variazione negativa del numero di occupati superiore alle 20mila unità; per una diminuzione complessiva di poco più di 1 milione di occupati). Tra le “vincenti” compaiono professioni come gli addetti all’assistenza delle persone, il personale addetto all’imballaggio e al magazzino, i commessi alle vendite al minuto e diverse professioni legate alla ristorazione; e professioni più specializzate, come gli addetti agli affari generali (a supporto di singoli aspetti delle procedure di pianificazione, progettazione, amministrazione e gestione di un’impresa o di un ente), i tecnici della produzione manifatturiera, gli analisti e i progettisti di software, gli specialisti nei rapporti con il mercato e nel marketing, alcune professioni sanitarie riabilitative (podologi, fisioterapisti, etc.) e quelle qualificate nei servizi sanitari e sociali. Tra le professioni “perdenti” si trovano figure legate alla crisi delle costruzioni (muratori in pietra, manovali, personale non qualificato dell’edilizia civile e professioni assimilate) e professioni associate prevalentemente a mansioni di ufficio (ad esempio, i contabili, gli addetti alla funzione di segreteria, il personale addetto a compiti di controllo e verifica, gli addetti all’immissione di dati).

Quali le professioni vincenti nei prossimi dodici anni?

Tra solo dodici anni il mercato conoscerà professioni ancora da sviluppare (come il nanomedico, il broker del tempo e il chirurgo per l’aumento della memoria) e altre che sono già in crescita oggi come il personal brander e il coach.

Tra quelle già esistenti che conosceranno un grande sviluppo:

1) Business Celebrity Builder e Personal Brander. Analizza il posizionamento del cliente e individua la sua nicchia di mercato e la relativa promessa di valore. Il personal brander identifica lo stile narrativo con cui raccontare il talento del cliente. Al contrario di quanto si possa pensare, la costruzione di un personal brand di successo è un lavoro di team che mette insieme importanti scelte strategiche e l’uso degli strumenti di comunicazione adeguati. Un imprenditore o un professionista potrebbe puntare a diventare una “microcelebrità”, ossia una persona nota nel proprio settore o zona per una caratteristica speciale, delle competenze particolari che lo distinguono sul mercato, attraendo i clienti.

2) Formatori e Trainer. Finita l’era della specializzazione che si acquisiva e si manteneva per tutta l’arco della carriera. Un mercato con professionalità in continuo divenire avrà sempre più bisogno di specialisti che trasferiscono le nuove competenze.  

3) Big Data Analyst. Specialisti in grado di analizzare la mole enorme di dati del mondo digitale per poi rilasciare i risultati a diversi settori.

Tra le professioni che si potranno sviluppare nei prossimi dodici anni, secondo il futurista Rohit Talwar, autore di “The Future of business”:

4) Assistente sociale per social network

Per aiutare utenti marginalizzati o traumatizzati dall’uso dei social network.

5) Responsabile della gestione e dell’organizzazione della vita digitale

Ci aiuterà a organizzare in sicurezza la nostra vita digitale. Si occuperà della nostra posta elettronica, assicurandosi che i nostri dati siano archiviati correttamente gestendo le nostre password e i nostri profili.

6) Manager di avatar per l’insegnamento

Avatar intelligenti computerizzati saranno utilizzati per sostituire gli insegnanti in classe. Questo specialista si assicura che l’avatar e lo studente siano adeguatamente abbinati.

7) Specialista per la riduzione degli effetti dei cambiamenti climatici

A causa dell’aumento dell’impatto dei cambiamenti climatici, avremo ingegneri-scienziati in grado di ridurne o invertire gli effetti di tali mutazioni.

8) Nanomedico

I progressi delle nanotecnologie per la creazione di dispositivi e trattamenti su scala molecolare potrebbero trasformare l’assistenza sanitaria personale, così avremmo bisogno di una nuova generazione di specialisti in medicina nano per amministrare questi trattamenti.

9) Chirurgo per l’aumento della memoria

I chirurghi potranno aggiungere memoria extra a chi desidera aumentare la memoria e aiutare coloro che sono stati esposti in modo eccessivo alle informazioni e hanno bisogno di più memoria per archiviarli.

 

10) Agricoltore verticale

Le aziende agricole verticali che crescono nei grattacieli nel mezzo o nelle nostre città potrebbero far crescere drasticamente l’offerta di cibo entro il 2020. Gli agricoltori verticali avranno bisogno di competenze in una vasta gamma di discipline scientifiche.

11) Broker del tempo

Il time banking esiste già ora. Il tempo avrà un valore come le valute e le criptovalute. Questo specialista opererà in questo sistema monetario basato sulle unità di tempo.

12) Narrowcaster

Ci saranno posti di lavoro nel narrowcasting per specialisti che lavorano con produttori e inserzionisti per creare notizie, intrattenimento e informazioni su misura per i nostri interessi personali. Mentre alcune personalizzazioni verranno eseguite dai computer, gli esseri umani potrebbero eseguire narrowcasting personalizzati per gli individui.

13) Avvocato virtuale. Specializzato nel risolvere controversie legali digitali che potrebbero coinvolgere persone che vivono in Paesi e regioni con leggi diverse.