I grandi nomi dell’arte moderna vanno all’asta a Milano

Forbes.it
Share

Un’opera di Renato Guttuso.

In un momento particolarmente felice per il mercato artistico di questo settore, Finarte, tra le principali case d’asta italiane, presenta un eccezionale catalogo primaverile di arte moderna e contemporanea. Tra le opere all’asta, un nucleo rilevante di tele di Lucio Fontana e Gino Severini provenienti da collezioni private.

Il Novecento italiano è uno dei protagonisti indiscussi della kermesse, con opere di CarràGuttuso, De Pisis, Sironi. In questo senso, Finarte riconosce e celebra uno dei trend più in voga del momento, testimoniato da alcune tra le mostre più importanti della stagione: Post Zang Tumb Tuuum. Art Life Politics: Italia 1918-1943 alla Fondazione Prada di Milano, ad esempio.

Un’opera di Lucio Fontana.

All’asta vanno anche quadri e opere firmate da nomi come Giorgio Morandi, Massimo Campigli, Gino Severini, Alberto Magnelli, Giacomo Balla, Mario Tozzi, Felice Casorati, Fausto Pirandello, in un’affascinante serie di lotti che ripercorrono il “Secolo breve” della storia italiana e mondiale.

Dopo che per un breve periodo le opere sono state esposte al pubblico, oggi alle 18.30 i pezzi d’arte moderna e contemporanea verranno battuti all’asta nella cornice dei Frigoriferi Milanesi, in via Piranesi 10 a Milano.

Share