Seguici su
Strategia 27 luglio, 2018 @ 7:57

5 tool + 1 per creare un curriculum capace di sorprendere

di Cristina Maccarrone

Giornalista, blogger, formatrice.Leggi di più dell'autore
chiudi

Ricordate l’annuncio pubblicato da Sailsquare qualche mese fa per la ricerca di un “media crew & quality tester”? Il marketplace di vacanze in barca a vela cercava una persona pronta a viaggiare, a raccogliere storie, interviste e a testare le offerte della startup. E tra tutti, a farsi selezionare è stata Alyzee Joy Montana che non ha mandato un cv “normale” ma un video davvero coinvolgente.

Il suo è solo un esempio di come la ricerca di lavoro non passa più da strumenti tradizionali ma i selezionatori cercano sempre più creatività e originalità.

E se di video non sapete crearne, potete affidarvi a strumenti online che vi aiutino a creare un curriculum dalla grafica attraente o magari un vostro mini sito personale.

Bando dunque al “vecchio” formato europeo (però ancora richiesto dalle Pubbliche Amministrazioni), ecco siti e app scelti per voi.

Canva

Chi non sa usare bene Photoshop o da sempre è negato nella grafica, lo ama: Canva è un tool che permette di fare tantissimo purché si abbia voglia di smanettare. Grazie a questo strumento riuscirete a mettere i loghi nelle foto, a scrivere dentro un’immagine e più in generale a creare il vostro cv senza grande fatica.

Vi basta registrarvi sul sito gratuitamente e poi andare su “cerca modelli” o “find templates” (se usate la versione inglese). Arrivati qui, dovrete scrivere sulla barra di ricerca la parola “curriculum” o “resume” per avere i modelli suggeriti da Canva per fare il vostro cv in tanti modi diversi.

Una volta che avrete scelto il vostro template, il gioco è fatto: potete cambiare i colori, il font, aggiungere immagini e quanto altro vi sembra che vi racconti al meglio. E se il risultato non vi convince, basta provare un altro template finché avrete quello che più vi rappresenta.

DoYouBuzz
DoYouBuzz è uno strumento di origine francese che permette di fare meno cose a livello grafico rispetto a Canva ma è comunque molto efficace nei risultati. Intanto, non dovete preoccuparvi del layout: nella versione free potete scegliere tra due modelli, mentre se volete averne di più dovete acquistare il pacchetto premium.

Una volta scelto il vostro layout, vi basta seguire le indicazioni, inserire le vostre esperienze e le vostre skill cui potete dare un’autovalutazione con tanto di stelline di rating. Un modo sicuramente efficace per far capire subito ai selezionatori cosa sapete fare e quanta esperienza avete.

I vantaggi non finiscono qui: così come avviene su LinkedIn, il tool vi dice la percentuale di completamento e vi permette di creare una vostra pagina web con una url che avrà all’interno il vostro nome e cognome, di far sì che questa sia ricercabile online e visualizzabile sui vari social media.

In questo modo, anziché una mail con allegato un cv, potete inviare un link e magari tracciare quante volte è stato cliccato.

Preferite il pdf? Poco male: basta cliccare sul tasto scarica per avere un documento con le stesse caratteristiche della grafica online.

KickResume

Molto valido è anche KickResume che ha dalla sua il fatto di offrire modelli diversi di curriculum a seconda dell’area per cui ci si candida o la professione. E in più, per molti di questi è possibile capire per quale posizione un determinato modello è stato usato e in quale azienda è stato assunto chi ha scelto quel tipo di cv.

KickResume permette anche di creare una lettera di presentazione e un sito web personale con template da scegliere.

Positivo è, poi, e il fatto che potete importare i dati del vostro profilo LinkedIn per inserirli nel cv e, una volta che l’avrete completato, potrete anche esportarlo in word. In più, il vostro cv sarà disponibile in più lingue.

Oltre ai pro, però, ci sono anche i contro: nella versione free sono disponibili solo tre modelli di cv, un solo template per il sito e per la lettera di presentazione.

CakeResume

Sta a metà tra uno strumento con cui potete creare un curriculum one page e un sito web. Così come per DoYouBuzz, avrete un vostra url con nome e cognome e utilizzando i blocchi a disposizione vi divertirete a creare, dopo avere scelto il modello, il vostro “sito” personale.

La tecnica da usare è quella del drag & drog, ossia trascinare interi blocchi di testo e immagini e metterli dove volete. In più, nella versione a pagamento potete anche embeddare dei video.

CakeResume è perfetto per chi deve presentare un portfolio dei lavori fatti, cosa che viene chiesta spesso a grafici, web designer, insomma a chi svolge una professione creativa.

Se invece siete a corto di idee, vi basta andare su “resume samples” per trovare esempi di chi ha già usato lo strumento, suddivisi per area di lavoro. Last but not least: un grande aiuto è dato anche dalla guida alla scrittura del cv e, per chi ha voglia di approfondire il discorso, c’è anche un ebook gratis da scaricare.

Visualize.me

E se invece stupiste gli HR con una bella infografica? Potete usare il già citato Canva o affidarvi a Visualize.me. Un tool che vi permette di raccontate la vostra esperienza, le vostre aspirazioni, affidandovi a un curriculum molto grafico in cui ogni informazione è gestita attraverso diagrammi, icone e grafici. Potete scegliere il tema, lo stile e poi scaricare l’infografica come immagine o addirittura stamparla.

Realizzare il cv europeo online

Ok, tutti questi tool vi convincono, ma vi hanno chiesto il curriculum in formato europeo e non vi piace molto? Oppure ogni volta che modificate qualcosa perdete l’impaginazione e impiegate ore a sistemare il tutto?

Fatelo direttamente online: vi basta andare su questo sito per crearlo ex novo, aggiornare quello che avete e guardare esempi, suddivisi per nazione. In più, potete salvarlo in cloud in modo da modificarlo ogni volta che volete.

Come dire: forse anche il vecchio cv europeo si sta adeguando all’evoluzione del mondo del lavoro.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!