Seguici su
Tecnologia 22 novembre, 2018 @ 7:20

Aixa, le nuove tecnologie per i professionisti del digital

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
Aixa si è tenuta al MiCo nei giorni scorsi in una innovativa location che ha privilegiato l’informalità di un allestimento ispirato all’underground metropolitano, tra neon, aree in ombra e coni di luce.

Che il digitale – in tutte le sue forme – stia non solo radicalmente cambiando il nostro vivere quotidiano, ma anche l’ambiente lavorativo e il nostro modo di fare business, è ormai molto più che una percezione. Tecniche SEO, Ecommerce, Google Analytics, link building si affiancano spesso a strategie sui social network e di digital marketing in ogni azienda. Come ha ben espresso in un intervento d’apertura del secondo giorno Igor Beuker, marketing strategist per Nike, Amazon, L’Oréal e Unilever, la quarta rivoluzione è in atto e c’è bisogno di essere disruptive, oggi più che mai dal momento che non c’è mai stato periodo storico con una così forte spinta all’innovazione. Proprio per questo diventa fondamentale capire al più presto questo mondo, per non restare indietro in ogni fase del processo produttivo.

Questi gli argomenti al centro della tre giorni di convegni e workshop della prima edizione di Artificial Intelligence Expo of Applications (AIXA) che si è tenuta al MiCo nei giorni scorsi, organizzata da Fiera Milano Media – Business International, società controllata da Fiera Milano, in co-produzione con MiCo – Milano Congressi, che ha avuto come obiettivo preparare i professionisti al cambiamento e renderli fautori di un progresso che deve essere compreso pienamente.

Ad accogliere gli oltre 2.000 visitatori, non a caso, una innovativa location dal punto di vista del layout, che ha privilegiato l’informalità di un allestimento ispirato all’underground metropolitano, tra neon, aree in ombra e coni di luce, spazi di incontro e una quasi totale assenza di pareti divisorie. “Il nuovo percorso di Fiera Milano Media è cominciato in modo molto promettente, in termini sia quantitativi che qualitativi”, osserva Carlo Antonelli, amministratore delegato di Fiera Milano Media, “AIXA è il primo di una serie di nostri nuovi formati che hanno l’intento di trasformare in informazione, comunicazione e formazione l’innovazione che per vocazione Fiera di Milano ospita quotidianamente attraverso le manifestazioni espositive dedicate a tutti i settori di industria e servizi. Anche l’ambiente che ha ospitato questo evento è stato radicalmente trasformato e ripensato con modalità del tutto inedite per un evento formativo”.

Smxl, Search and Social Media Conference ha visto la partecipazione di importanti keynote speaker che hanno animato la manifestazione.

Attraverso speaker di rilevanza internazionale – come Danko Nikolic, Prof. Dr., CDO & Head of AI at savedroid ceo di RobotsGoMental; Eddie Choi, digital marketer e socio fondatore di Frontiers Digital; Jason Miller, head of content & social Linkedin; Andrea Rigoni, partner Deloitte Italy – AIXA ha raccontato l’Intelligenza Artificiale nelle sue concrete direttive di sviluppo a cui sono stati dedicati appuntamenti specifici: dall’industria manifatturiera, di cui l’IA rappresenta l’espressione più estrema dell’automazione nei processi produttivi con nuove prospettive nell’interazione uomo-macchina presentate nell’ambito del Connected Manifacturing Forum, al commercio, dove si assiste a una progressiva identificazione del cliente e delle sue preferenze attraverso algoritmi predittivi alimentati da un uso sempre più maturo dei big data raccontato da InTAIL, alla cyber security, patrimonio di conoscenze e soluzioni per proteggere i dati nel mondo digitalizzato analizzato durante l’incontro Intellingence in Security, fino al marketing, dove social media e motori di ricerca si pongono al centro dell’attenzione, diventando “l’agorà”, determinando lo spostamento progressivo di investimenti dai media tradizionali verso il digitale, al centro dell’appuntamento internazionale SMXL, Search and Social Media Conference.

All’interno di quest’ultimo evento internazionale, in particolare, sono stati coinvolti i migliori keynote speaker come Oli Gardner, massimo esperto al mondo su landing page e conversation marketing, Wil Reynolds, seo guru e founder di Seer Interactive e Simo Ahava, master riconosciuto di web analytics & tag management. “Tra i maggiori trend di cui si è parlato durante la manifestazione”, sottolinea Sante J. Achille, chairman di SMXL Milano, “il filone dell’automation e dell’AI che prenderanno piede in maniera importante già nei prossimi mesi. Ci sono stati segnali chiari anche dell’emersione del cosiddetto voice search”.

Quello che resta dopo l’intensa tre giorni è la consapevolezza che l’attenzione e l’interesse verso queste tematiche non si esaurirà presto. “Essere riusciti a catalizzare discussioni che vanno a concentrarsi sul presente avanzato, ovvero sulle applicazioni della stessa IA”, ha aggiunto Fabrizio Curci, amministratore delegato di Fiera Milano, “rappresenta anche per Fiera Milano l’inizio di un percorso che vuole dare spazio al consolidamento delle relazioni tra le forme più orientate all’innovazione del business e la ricerca scientifica più avanzata. Un focus che inizia con questo forum e che porteremo avanti nei prossimi anni”. E allora non resta che aspettare il prossimo appuntamento con Aixa, in calendario a novembre dell’anno prossimo.