Seguici su
Leader 27 novembre, 2018 @ 3:14

Come LeBron James ha costruito un patrimonio di 450 milioni di dollari

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
LeBron James con la maglia dei Los Angeles Lakers. (Jason Miller/Getty Images)

di Kurt Badenhausen per Forbes.com

LeBron James era un diciottenne alla scuola superiore quando nel 2003 fu ingaggiato dalla NBA dai Cleveland Cavaliers. Le aspettative erano altissime, visto che ESPN trasmetteva le sue giocate alle scuole superiori e Sports Illustrated lo soprannominò “Il Prescelto” in una cover del febbraio 2002. Eppure, nonostante l’altissimo livello, James è riuscito a superare incredibilmente le aspettative come giocatore, uomo d’affari e filantropo.

Il successo dentro e fuori dal campo ha permesso a James di creare ricchezze per la sua famiglia, con un patrimonio netto stimato da Forbes a 450 milioni di dollari, costruito su 16 anni di stipendi da giocatore, il portafoglio più redditizio nello sport, e altre attività di business.

Il viaggio di James da “prodigio del basket a icona dello sport globale, uomo d’affari e filantropo” è presente in una nuova serie di otto episodi, More Than An Athlete, sulla piattaforma ESPN+ di Walt Disney. La serie indaga la collaborazione tra James e i suoi amici Maverick Carter, Randy Mims e su Rich Paul e di come ha plasmato i grandi momenti della carriera di James, come “The Decision” e il lancio della sua I Promise Initiative School. La serie è prodotta da Uninterrupted, la società di media digitali fondata da James e Carter, con i primi due episodi disponibili da qualche giorno su ESPN+.

James è stato il giocatore più pagato durante la sua carriera di 16 anni nella NBA (la stagione 2016-2017), nonostante sia stato il miglior giocatore della lega quasi ogni anno negli ultimi dieci anni e mezzo. Non così male. Lo stipendio totale della sua carriera di 270 milioni di dollari, compresa questa stagione, è il più alto tra i giocatori attivi e ha il quarto posto dietro a Kevin Garnett, Kobe Bryant e Shaquille O’Neal.

La rendita più grande per James è sempre stata fuori dal campo, con i suoi guadagni di sponsorizzazione che annualmente superano il suo stipendio di gioco, a volte di un due o tre cifre. Il gigante sportivo Nike è stato il più grande sponsor di James da quando è entrato nel campionato NBA. Il suo primo contratto Nike valeva più di 100 milioni di dollari, inclusi bonus e royalties, in sette anni. Il suo primo contratto di gioco con i Cleveland Cavaliers: 18,8 milioni di dollari in quattro anni.

La scarpa firmata Nike di James è stata bestseller tra i giocatori NBA attivi per la maggior parte degli ultimi dieci anni (Michael Jordan ha ancora il bestseller complessivo). James ha firmato due rinnovi con Nike sin dal suo primo accordo da rookie. L’ultimo è stato firmato alla fine del 2015 ed è un affare a vita che Carter, il suo manager, dice che frutterà almeno 1 miliardo di dollari. James ha lanciato più di 15 marchi durante la sua carriera da professionista. I suoi guadagni totali di sponsorizzazione, incluso l’accordo Nike, raggiungeranno 600 milioni di dollari entro la fine di questa stagione NBA. Ma il suo patrimonio netto è cresciuto da una serie di accordi lucrosi, oltre il tradizionale accordo di sponsorizzazioni.

La partecipazione azionaria di James in Beats Electronics è stata incassata quando Apple ha pagato 3 miliardi di dollari per il produttore di cuffie nel 2014. Il suo bilancio beneficiava anche di una partnership con Fenway Sports Group nel 2011. James ha ricevuto una piccola quota di minoranza nella squadra di calcio Liverpool, di proprietà di FSG, in cambio di determinati diritti di marketing. Il valore del club è passato da 552 milioni di dollari nel 2011 a 1,9 miliardi di dollari recentemente.

Ha abbandonato l’acccordo con McDonald’s per investire nella startup Blaze Pizza. È la catena di ristoranti in più rapida crescita di sempre e il valore dell’investimento di James e dei suoi partner è salito da 1 milione a 25 milioni di dollari, secondo ESPN. James è anche un endorser a pagamento del marchio, così come proprietario in franchising a Chicago e nel sud della Florida.

Il suo trasferimento a Los Angeles questa estate come free agent lo colloca nel cuore della capitale mondiale dell’entertainment. Oltre a Uninterrupted, che ha ottenuto un investimento di 15,8 milioni di dollari da Time Warner nel 2015, James ha la sua società di produzione, SpringHill Entertainment. Ha creato serie TV come The Wall e Survivor’s Remorse e sta lavorando a un remake del film House Party del 1990.

I riconoscimenti sul campo per James includono quattro MVP, 12 All-NBA First Team e nove volte alle finali NBA, ma la sua più grande eredità potrebbe essere il suo impatto a lungo termine sull’Ohio settentrionale, dove ha concentrato i suoi sforzi filantropici.

Il programma I Promise della sua fondazione è stato lanciato nel 2011 e fornisce risorse e supporto per tutto l’anno a più di 1.300 studenti della scuola pubblica di Akron, a cui sono garantite borse di studio universitarie. Ha alzato la posta quest’anno con il lancio della prima I Promise School di Akron. La classe inaugurale comprende 240 studenti di terza e quarta elementare. James ha già parlato in merito al suo obiettivo di diventare un miliardario, soprattutto in una cover story su GQ del 2014. È quasi a metà strada.