Seguici su
Life 29 gennaio, 2019 @ 1:00

Quanto vale il lusso elettrico (e personalizzabile) dell’Audi e-tron

di Emiliano Ragoni

Auto e tecnologia.Leggi di più dell'autore
Etrusco di nascita e di origine. Biologo e collezionista di lauree. Esperto in materia di igiene e sicurezza alimentare e in Sistemi di gestione della qualità. Fin dal 2004 si occupa di redazione di articoli in campo videoludico e hi-tech scrivendo per diverse testate del settore. Negli ultimi sei anni ha scritto di auto e tecnologia per l’edizione italiana dell’International Business Times. Attualmente collabora con DDay e Business Insider Italia. chiudi
L’Audi e-tron (Courtesy Audi)

L’Audi e-Tron è la prima SUV elettrica del marchio di lusso appartenente al Gruppo Volkswagen il cui arrivo sul mercato è imminente. La casa tedesca sta pubblicizzando molto la sua elettrica e proprio in questi giorni ha aperto il configuratore italiano che dà la possibilità ai clienti del nostro paese di scegliere e personalizzare la propria e-tron.

Esteticamente l’Audi e-Tron richiama gli stilemi che siamo ormai abituati a vedere nelle auto della casa tedesca. Le linee, piuttosto geometriche e pulite, lasciano poco spazio alla fantasia ma ispirano la “classica” sensazione di solidità a cui sono abituati i clienti della casa tedesca. Grazie ad una lunghezza di 4.091 millimetri e al passo di 2.928 millimetri, la e-tron offre spazio per cinque persone e i bagagli. La capacità di carico complessiva è di 660 litri.

Tecnicamente l’Audi e-tron è dotata di due motori elettrici, collocati uno fra le ruote anteriori e uno tra quello posteriore, che erogano una potenza di 408 cavalli (per 8 secondi sfruttando la funzione Boost), con una coppia di 664 Nm. Il motore elettrico consente alla vettura di scattare da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi; la disponibilità del picco di coppia è prevista in 250 millesimi di secondo e la velocità massima è di 200 km/h. La casa tedesca dichiara consumi d’energia nel ciclo combinato di 22,5/26,2 kWh ogni cento chilometri. Disponibile di serie sulla e-tron la trazione integrale Quattro che agisce sulla ripartizione della coppia a seconda del tipo di terreno.

La batteria da 95 kWh permette una percorrenza di 400 km, calcolata su ciclo WLTP. Contribuiscono a “fare il pieno alle batterie” il sistema di recupero di energia, la cui intensità è selezionabile mediante le palette al volante.

La e-tron è in grado di fare il pieno alla batterie utilizzando le colonnine di ricarica veloci da 150 kW che consentono di ricaricare l’accumulatore in circa mezz’ora. Disponibile anche la ricarica AC (alternato) fino a 11kW, opzionabile a 22kW. Questi due sistemi di ricarica sono utilizzabili negli impianti elettrici domestici. Grazie all’accordo di Audi con EnelX, in Italia si riceveranno 3.300 kWh di energia gratuita da poter utilizzare nell’arco di due anni, che indicativamente corrispondono a una percorrenza di oltre 14.000 km.

Se le forme della e-tron sono molto famigliari, risultano famigliari per i clienti della casa tedesca anche le infinite possibilità di personalizzazione. Il prezzo base della vettura è di 83.930 euro ma siamo certi che, dati di vendita alla mano, saranno pochi gli utenti che sceglieranno la configurazione base. A partire già dal colore metallizzato, optional da 1750 euro.

La e-tron è proposta in tre allestimenti: il base e-tron, l’Advanced a 85.430 euro che offre personalizzazioni estetiche come le modanature ai passaruota e i cerchi in lega di alluminio a 5 razze, il Business, che ad un prezzo di 89.840 euro, offre personalizzazioni agli interni come i tasti di comando in nero lucido, l’Audi music interface nel vano posteriore con 2 Usb e la chiave comfort con sistema di sbloccaggio del portellone vano bagagli mediante i sensori.

Una volta scelto l’allestimento si può optare per tre specifici pacchetti: S-Line, 1.735 euro, Audi design selection, 1.170 euro, e Audi innovative che va da 3.350 euro a 6.680 euro. Questi pacchetti consentono di risparmiare sugli optional poiché includono sia personalizzazioni estetiche che equipaggiamenti che riguardano la sicurezza.

Tra le personalizzazioni estetiche da segnalare la possibilità di dire addio ai vecchi cari specchietti in vetro che saranno sostituiti da due telecamere esterne. Questi specchietti virtuali sono un optional da 2200 euro.

Se le customizzazioni estetiche sono moltissime e vanno dai cerchi in lega, al colore della carrozzeria, fino alle barre sul tetto, altrettanto numerose risultano le possibilità di personalizzazione degli interni.

Uno dei punti di forza della e-tron è la selleria. Il cliente ha la possibilità di scegliere i sedili anteriori con funzione di memorizzazione della posizione, optional da 3.200 euro, aggiungendo 1.880 euro si può avere la funzione di aerazione e quella di massaggio. Ci si può poi sbizzarrire sul materiale dei sedili, scegliendo tra la Pelle Valcona, 2.840 euro, la Pelle Milano, 2.360 euro. Solo per i sedili si può arrivare a spendere più di 10.000 euro.

All’interno dell’Audi e-tron troviamo il sistema di intrattenimento MMI touch, di serie, che è dotato di una connessione dati permanente, grazie alla sim integrata, e di due display, uno da 10,1 pollici ed uno da 8,6 pollici. Non manca poi l’Audi Virtual Cockpit che racchiude tutta la strumentazione di base su uno schermo da 12,3 pollici. Sia l’MMI Touch che l’Audi Virtual Cockpit fanno parte dell’equipaggiamento di serie. Se il sistema di intrattenimento di serie non è sufficiente, si può decidere di equipaggiare la e-tron con l’head-up display che proietta informazioni rilevanti per la marcia, come ad esempio la velocità, direttamente sul parabrezza. Si tratta di un optional da 1680 euro.

Gli audiofili possono poi sollazzare le proprie orecchie scegliendo l’impianto Bang & Olufsen Premium Sound System, optional da 1.390,00 euro. Si può poi decidere di intrattenersi con la TV digitale aggiungendo l’unità di ricezione con sistema Pay TV CI+ che ha un costo di 1635 euro.

Per quanto riguarda la sicurezza l’Audi e-tron offre altrettante possibilità di customizzazione. La dotazione di serie è comunque molto ricca ed include 12 sensori, il cruise control, i sensori per il parcheggio, la frenata di emergenza con riconoscimento dei pedoni ed il sistema di mantenimento della corsia. Ma per fare le manovre in sicurezza ed avere una visione a 360° attorno alla vettura, si può decidere di equipaggiare la e-tron con l’apposito pacchetto “telecamere ambiente”, optional da 1314 euro. Se poi si desidera guidare sicuri anche di notte si può optare per il sistema di assistenza per la visione notturna, optional da 2.600,00 euro, che, attraverso gli infrarossi, individua potenziali pericoli nella zona vicino al veicolo e avvisa il conducente tramite segnale acustico.

Un altro optional assolutamente da avere nell’Audi e-tron sono i proiettori a LED Matrix con indicatori di direzione dinamici anteriori e posteriori che hanno un costo di 1750 euro. La e-tron offre un ottimo comfort di serie grazie alle sospensione pneumatiche a controllo elettronico ed all’Audi drive select, sistema che consente all’utente di modificare il comportamento della SUV elettrica selezionando tra sette profili, in funzione delle condizioni di guida, della strada o in base alle preferenze personali.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!