Seguici su
Tecnologia 5 marzo, 2019 @ 11:08

Dal Mit arriva il mini-ghepardo, il robot a quattro zampe agile come un felino

di Simona Politini

Staff

Leggi di più dell'autore
chiudi
MIT il robot mini-ghepardo
(www.news.mit.edu – photo: Bryce Vickmark)

E se non fosse più necessario portare il proprio animaletto domestico dal veterinario, ma dall’ingegnere? È questo che potrebbe accadere in un futuro non troppo lontano ora che il Massachusetts Institute of Technology (Mit) ha presentato il mini-ghepardo: il più agile dei robot a quattro zampe finora assemblati, capace di fare salti acrobatici e dotato di grande velocità.

 

Cosa è in grado di fare il mini-ghepardo, il più agile dei robot

Con un peso inferiore a 10 kg il mini-ghepardo robotico è in grado camminare su terreni sconnessi raggiungendo circa il doppio della velocità della camminata di una persona media, di rialzarsi velocemente da terra dopo una caduta, ma forse la cosa più impressionante è la sua capacità di eseguire un backflip a 360 gradi (la capriola all’indietro per intenderci) da una posizione eretta. I ricercatori affermano che il mini-ghepardo è stato progettato per essere “praticamente indistruttibile”, presentando pochi danni anche se un salto mortale termina in maniera non proprio perfetta.

Nel caso in cui un arto o un motore si dovesse rompere, il mini-ghepardo è progettato pensando alla modularità. Ognuna delle gambe del robot è alimentata da tre motori elettrici identici e a basso costo che i ricercatori hanno progettato utilizzando parti pronte per l’uso. Ogni motore può essere facilmente sostituito con uno nuovo. “Potresti mettere insieme queste parti, quasi come Lego“, ha detto lo sviluppatore capo Benjamin Katz,  tecnico associato nel Dipartimento di Ingegneria Meccanica del Mit.

 

Mini-ghepardo del Mit, la presentazione ufficiale a maggio

Il mini-ghepardo, che prende questo nome per differenziarlo dal Cheetah 3, il robot con quattro arti sviluppato dai ricercatori dello stesso dipartimento del Mit nel 2018, sarà probabilmente presenteranno ufficialmente alla Conferenza internazionale sulla robotica e l’automazione che si terrà a maggio a Montreal in Canada