Seguici su
Business 7 marzo, 2019 @ 12:00

Paris Hilton diversifica nell’hi-tech, con una app

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda e tutto ciò che le gravita attorno.Leggi di più dell'autore
Nata in Sicilia, si trasferisce a Milano per studiare giurisprudenza ma soprattutto per inseguire la sua più grande passione: la scrittura. In precedenza ha collaborato con il quotidiano di Class editori MFFashion occupandosi di moda e finanza. Appassionata di romanzi gialli, musica jazz e cinema. chiudi
Getty Images

Dj, modella, cantante, attrice e negli ultimi anni imprenditrice. Non basterebbe una sola vita per riassumere Paris Hilton. Dai primi video musicali del 2008 in cui cantava nelle spiagge californiane la pronipote ereditiera di Conrad Hilton, fondatore dell’omonima catena di hotel di lusso, ne ha fatta di strada. E ha deciso di entrare nel mondo della tecnologia investendo in The Glam App, servizio di beauty “on demand”, che permette di ricevere servizi di bellezza a domicilio potendo contare su circa 3mila esperti di make-up, creato dalla blogger Cara Santana e dal makeup artist Joey Maalouf nel 2015. Come si legge su WWD, la Hilton ricoprirà il ruolo di  investitrice e partner, venendo coinvolta quindi in tutte le decisioni del board del gruppo, al momento attivo in 23 mercati inclusa Londra. Una società che, come risulta dall’intervista rilasciata alla rivista americana, ha grandi piani nel settore tecnologico e prevede di raggiungere entro l’anno in corso vendite tra 1,5 e 2 milioni di dollari.

bionda capelli crema verde
(Instagram Paris Hilton)

Come dicevamo, per la ricca imprenditrice non si tratta del primo business nel settore beauty. Intanto con la linea di fragranze realizzata in partnership con la società Parlux (il nuovo profumo sarà presentato nei prossimi mesi). La scorsa estate, inoltre, la Hilton aveva lavorato alla creazione della sua prima linea di skincare per la Hilton lifestyle llc, realtà fondata dall’influencer americana nel 2016 specializzata nella creazione di prodotti naturali per la cura della pelle. La sua linea di skincare ProD.N.A, ad esempio, utilizza un principio attivo (GenoMatrixTM) a base di un enzima che ripara il DNA. Una sorta di antidoto per la giovinezza eterna insomma, che l’ereditiera aveva svelato a ottobre 2018 a Milano all’interno del department store Rinascente Milano.