Seguici su
Innovazione 26 Marzo, 2019 @ 9:08

Nasce il nuovo hub dell’innovazione targato StartupItalia e Copernico

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
Pietro Martani, ceo di Copernico. (Photos by: www.gabrielezanon.com)

Al via la partnership tra StartupItalia – la più grande piattaforma italiana dedicata all’ecosistema startup – e Copernico – la rete di luoghi di lavoro e servizi dedicati allo smart working con 12 sedi in Italia e all’estero – al fine di creare la nuova community italiana dell’innovazione e permettere a fondatori, freelance e imprese di interagire, condividere buone pratiche, fare networking, contaminarsi e sviluppare progetti di open innovation.

L’accord si svilupperà su tre direttive. In primis, un hub dedicato che avrà sede nel nuovo spazio di Copernico Zuretti, che inaugurerà ufficialmente a ottobre. Copernico Zuretti ospiterà l’ambizioso progetto lanciato a dicembre da StartupItalia in collaborazione con Marco Montemagno e Nana Bianca, fondata da Paolo Barberis, Alessandro Sordi e Jacopo Marello, e a cui si sono uniti oltre 1.900 investitori e una serie impressionante di manager, professionisti e imprenditori tra cui: Marco Bassilichi, Simone Bellocci, Andrea Campana, Giovanni Canetta Roeder, Fabio Cannavale, Andrea Casalini, Celeste Condorelli, Andrea Di Camillo, Cristiano Esclapon, Sergio Gonella, Stefano Guindani, Augusto Lippi, Massimiliano Pellegrini, Paolo Rota, Andrea Santagata, Marinella Soldi, Simona Tedesco e Carlotta Ventura. La community avrà a disposizione l’area di co-working – all’interno del centro Copernico di Via Zuretti, 38, a Milano: un centro di complessivi 8.000 metri quadri con cortile interno, che ospiterà 80 uffici con oltre 400 postazioni, coworkingcon circa 90 postazioni, 13 sale meeting, 5 aree break, 2 lounge, 4 sale dedicate ad eventi e formazione e un caffè/ristorante, welcome area.

Sarà poi creata una membership congiunta: la community di StartupItalia avrà accesso a tutti gli spazi Copernico presenti nelle città di Milano e Torino, che verrà poi estesa ai nuovi centri in apertura in altre città lungo tutto lo stivale. La community di Copernico avrà a sua volta accesso ad UP, l’Academy di StartupItalia, la nuovissima digital academy per le professioni del futuro, la tecnologia e la nuova imprenditoria in Italia, creata in Joint Venture con Marco Montemagno.

La partnership vedrà inoltre le due realtà collaborare per sviluppare congiuntamente contenuti relativi al mondo dello smart working, facendo leva sui punti di vista privilegiati delle due aziende in questo mercato.

La partnership afferma l’intenzione di Copernico di consolidare, con un progetto dedicato, la propria presenza nel mondo delle startup, degli investitori e professionisti dell’innovazione che sempre di più animano la città di Milano. Un progetto che arricchisce ulteriormente il percorso di Copernico, che dal lancio nel 2015 è stata in grado di rilevare i grandi cambiamenti del mondo del lavoro e tradurli in spazi adatti ad ogni esigenza.

“Questo accordo con StartupItalia, in linea con il ruolo di Copernico quale abilitatore di ecosistemi e con i trend del mercato del lavoro, ci permette di valorizzare ulteriormente e mettere a sistema il know-how e le competenze relative all’innovazione dei nostri membri, creando le condizioni e facendo da contesto fertile affinché le persone e i progetti possano crescere e prosperare attraverso la contaminazione”, commenta Pietro Martani, amministratore delegato di Copernico Holding. “Siamo particolarmente lieti di lavorare con StartupItalia nella creazione di un distretto dell’innovazione, una piattaforma realmente connessa per startup, aziende e investitori, andando così a creare un’enorme opportunità per l’ecosistema italiano”.

L’iniziativa si inserisce all’interno del più vasto progetto di StartupItalia di trasformarsi da media company in una rampa di lancio per le startup italiane attraverso una serie di attività che comprendono, oltre all’hub in Copernico Zuretti, anche la creazione di eventi e la realizzazione di una piattaforma data driven e di una nuova digital academy, pensata per l’insegnamento delle professioni del futuro.

“Il nostro è un progetto ambizioso, ma con una decisa vocazione alla concretezza, con cui puntiamo a far evolvere StartupItalia, trasformandola da una media company in un vero e proprio interprete dell’ecosistema startup italiano”, dichiara David Casalini, ceo e cofondatore di StartupItalia. “Siamo contenti di costruire questo percorso all’interno di un network come quello di Copernico, che condivide la nostra energia a favore della nascita e della crescita di nuove iniziative imprenditoriali. Mancano ancora pochi giorni alla chiusura della nostra campagna su Mamacrowd dove abbiamo già raccolto oltre 2,5 milioni di euro di adesioni per 1.900 nuovi soci”.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!