Cosa ci facevano Jeff Bezos e il gotha della Silicon Valley in Umbria

cucinelli e i suoi ospiti
Brunello Cucinelli e i suoi ospiti a Solomeo (Foto: account Instagram Brunello Cucinelli)
Share
cucinelli e i suoi ospiti
Brunello Cucinelli e i suoi ospiti a Solomeo (Foto: account Instagram Brunello Cucinelli)

I grandi imprenditori della Silicon Valley capitanati da Jeff Bezos di Amazon hanno incontrato il capitalismo umanistico italiano. Per farlo hanno scelto Solomeo, il borgo dove vive e lavora Brunello Cucinelli.

L’incontro, circondato dalla giusta riservatezza, tra il re del cachmere e i suoi ospiti americani risale a qualche giorno fa. Si è infatti svolto dal 23 al 25 maggio. E solo un post pubblicato ieri sul profilo Instagram dell’imprenditore ha permesso di venirne a conoscenza.

Oltre a Bezos, in Umbria sono arrivati tra gli altri l’ex ceo di Twitter Dick Costolo, Reid Hoffman, co-fondatore e presidente esecutivo di LinkedIn, Drew Houston, ceo e fondatore di Dropbox, Lynn Jurich, co-fondatore e co-ceo di Sunrun, Nirav Tolia, co-fondatore di Nextdoor.

“Insieme – ha scritto Cucinelli nel post – in questi giorni di amicizia e di raccoglimento abbiamo confermato il rispetto, la custodia e la propagazione di tutto ciò che in ogni tempo fu considerato il più profondo tesoro dei popoli, la più alta testimonianza della nobiltà originaria dell’uomo, l’indice supremo del sentimento di libertà e di dominio morale: l’anima».

Il lungo post prosegue spiegando ulteriormente l’oggetto dell’incontro: “Come potrei mai ringraziare questi ragazzi, che considero i giovani Leonardo da Vinci del terzo millennio, per essere venuti a trovarmi nella nostra Solomeo, sede e fonte di tutti i miei sogni, un luogo in cui ci sforziamo di perseguire l’ideale più alto di un’economia intrisa di umanità? Lo considero un grande onore. Insieme, in questi giorni di amicizia e riflessione, abbiamo confermato ancora una volta il rispetto, la salvaguardia e la promozione di ciò che è sempre stato considerato il tesoro più profondo dell’umanità, la più alta prova della nobiltà originaria dell’uomo, la massima espressione della libertà e supremazia morale: l’anima.

Cucinelli spiega che “Le nostre idee per il futuro comportano la gioia di una tecnologia sottoposta all’umanità” e che “i nostri pensieri vanno al futuro dei nostri figli e di quelli che verranno dopo di noi, infiniti anni felici ed espressione di un’energia affascinante. Ecco perché crediamo che sia giusto non imbrogliare i nostri sogni, ma piuttosto pianificare per secoli, per millenni a venire. Questi giorni in Solomeo si sono rivelati una sorta di ‘Symposium on Soul and Economics'”.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it Iscriviti