Seguici su
Investimenti 4 luglio, 2019 @ 2:51

I prodotti “free from” conquistano i gusti degli investitori

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
(Getty Images)

FoodNess diventerà il principale operatore in Italia e all’estero nei prodotti solubili alternativi al caffè ad elevato contenuto salutistico “Free From” – senza additivi, glucosio, glutine, lattosio e NO OGM, anche attraverso un processo di aggregazione di altre realtà. È questa la volontà di Riello Investimenti Partners Sgr che, per raggiungere il suo obiettivo, attraverso il suo terzo fondo di private equity Italian Strategy, ha finalizzato l’acquisizione del 73% della società di food and beverage votata al benessere. Il programma di sviluppo della società prevede un consolidamento selettivo del canale Ho.Re.Ca e la crescita nella GDO; si prevede inoltre di incrementare la presenza sui canali esteri in particolare nelle strutture di food chain.

 

FoodNess, una società nel food & beverage che fa gola

19 milioni di euro il fatturato 2018, un EBITDA superiore a 3 milioni ed una PFN di 6 milioni. Numeri che non potevano passare inosservati quelli generati dalla FoodNess Spa, società con sedi a Curtatone (MN) e Reggio Emilia che opera nel settore dei prodotti solubili Free From alternativi al caffè, (ginseng, orzo, creme gelato, the, infusi, etc), distribuiti sul canale HoReCa, Vending e GDO.

 

I prodotti Free From portano il wellness nel settore Ho.Re.Ca. 

FoodNess, che si caratterizza per il suo elevato contenuto innovativo, è la prima azienda ad introdurre il concetto di Wellness nel settore Ho.Re.Ca. con lo sviluppo di un’offerta unica nel segmento Free From, in particolare nelle bevande alternative al caffè, (nuova category di prodotto introdotta proprio da Foodness nel 2016), e nelle creme fredde, il tutto senza glutine, senza lattosio, no Ogm e senza grassi idrogenati.

Negli ultimi 2 anni, inoltre, FoodNess è stata artefice e protagonista di un’ulteriore importante innovazione: l’eliminazione degli zuccheri aggiunti (incluso lo sciroppo di glucosio) e degli additivi dalla gamma di solubili in capsula, gli unici oggi a poter vantare caratteristiche chiave così importanti per il mercato.

Questo importante risultato è stato possibile grazie alla grande vocazione che la Società ha nelle attività di R&D, area strategica che ha permesso di raggiungere un livello di know-how altamente specializzato e all’avanguardia.

 

FoodNess, una PMI di successo per il fondo di Private Equity Italian Strategy

Con questa operazione Riello Investimenti Partners SGR, i cui partners sono Nicola Riello, Luigi Terranova e Andrea Tomaschù, avvia l’operatività del suo terzo fondo di Private Equity Italian Strategy, con un target di raccolta di € 150 milioni, appena pochi giorni dopo il suo primo closing con i commitments in prevalenza di Banche, Family offices e Casse di previdenza.

L’investimento in Foodness è coerente con la strategia del fondo Italian Strategy che si focalizza in modo prevalente ma non esclusivo, su quattro aree di interesse, le “4 A”, Arredamento, Alimentare, Automazione e Abbigliamento, nelle quali si rilevano interessanti opportunità di investimento e di sviluppo sulla piccola e media impresa di successo.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!