Un fondo europeo da 100 miliardi per competere con Usa e Cina

Ursula von der Leyen. (Photo by Sean Gallup/Getty Images)
Share
Ursula von der Leyen. (Photo by Sean Gallup/Getty Images)

Come riportato dal Financial Times, Bruxelles sta valutando la possibilità di lanciare un fondo sovrano da € 100 miliardi per finanziare le imprese europee per competere con i big statunitensi e cinesi come Apple, Google e Alibaba. L’obiettivo dell’European Future Fund è proprio quello di rafforzare il ruolo del Vecchio Continente sul fronte delle grandi sfide tecnologiche, economiche e sociali che al momento sono quasi esclusivamente appannaggio di Usa e Cina.

Nel documento visionati dal Financial Times vengono infatti nominate le società tecnologiche statunitensi conosciute come “Gafa” (Google, Apple, Facebook e Amazon) e il “Bat” cinese (Baidu, Alibaba e Tencent) come aziende che ora “gestiscono l’agenda digitale globale”.

Il nuovo fondo, una delle tante iniziative che i funzionari dell’Ue hanno presentato a Ursula von der Leyen, la futura presidente della Commissione europea che entrerà in carica il 1° novembre, sarà finanziato sia da fondi europei sia da contributi privati; opererà esclusivamente con la formula degli investimenti in equity con un approccio a lungo termine e orientato alla creazione di business con forte anima commerciale.

“L’Europa non ha tali società”, è scritto nel documento. “Ciò rappresenta un rischio per la crescita, l’occupazione e l’influenza dell’Europa nei settori strategici chiave”. I funzionari dell’UE sperano che la creazione di un fondo centrale con una significativa potenza di fuoco finanziaria incoraggerà i fondi del settore privato a “partecipare” ai progetti.

Nessuno stato membro dell’Ue vanta un significativo fondo di ricchezza sovrana. Quello della Norvegia, che non è nell’Ue, è il più grande del mondo, mentre il China Investment Corp di Pechino ha 940 miliardi di dollari di asset.

Share