Un bosco volante nella hall della torre Allianz, monito per un futuro sostenibile

Bosco Volante Allianz
Il bosco volante nella torre Allianz (Foto: Marco Cappelletti, courtesy Allianz Italia)
Share
Bosco Volante Allianz
Il bosco volante nella torre Allianz (Foto: Marco Cappelletti, courtesy Allianz Italia)

C’è un bosco volante nella hall della Torre Allianz. L’installazione, ideata dall’Architetto Emanuele Bortolotti e realizzata dallo studio HW-Style, si compone di cinque alberi della specie Bucida Buceras, nota anche con il nome di ulivo nero. Le piante, alte tra i 4 e i 5 metri, sono sospese a varie altezze dal suolo nell’ingresso della torre progettata da Arata Isozaki e Andrea Maffei che si sviluppa su due piani, uno a livello dell’uscita della metropolitana e uno dove c’è l’ingresso principale della torre.

Collocati in vasi ovoidali che richiamano in una composizione artistico-simbolica dei grandi semi bianchi, gli alberi rappresentano un monito dedicato all’attenzione per l’ambiente e la sostenibilità con particolare attenzione al futuro del pianeta.

La Torre Allianz, ricorda una nota della società, con i suoi 50 piani e 202 metri di altezza (207 metri se misurati sul piano della città) è il grattacielo più alto d’Italia per numero di piani. Al suo interno accoglie i 2.800 dipendenti Allianz Italia, gruppo assicurativo-finanziario guidato dall’ad di Allianz SpA Giacomo Campora e di cui è presidente Claudia Parzani.